Milan e Inter si pestano i piedi: la verità dietro Sensi e Barella

© foto www.imagephotoagency.it

La strategia di Milan e Inter per Sensi e Barella è chiara: le due formazioni meneghine provano ad ostacolarsi

Stefano Sensi e Nicolò Barella sono due obiettivi di Milan e Inter ma sono diverse le intensità con cui le due compagini meneghine si sono affacciate sui due prospetti italiani. Sensi è obiettivo rossonero ormai da diversi mesi con il Milan che, a differenza dei cugini nerazzurri, può vantare un asse già aperta con il club di Squinzi instauratasi già la passata stagione con la cessione di Locatelli al Sassuolo. Al contrario l’interesse dell’Inter per Barella si può considerare contemporaneo alle prime voci riguardanti un possibile approdo di Antonio Conte in nerazzurro, oltre due mesi fa.

La lungimiranza di Milan e Inter però ad oggi sembra essere stato totalmente inutile visto che i rispettivi obiettivi di calciomercato sembrano a questo punto essersi totalmente intersecati tra loro: il primo passo l’ha fatto il Milan decidendo di inserirsi nella trattativa tra Inter e Cagliari per Barella con i nerazzurri che, per tutta risposta, hanno intrapreso i primi contatti con il Sassuolo per provare a strappare Sensi ai cugini. Una strategia dell’ostacolo che ha un doppio scopo: alzare il prezzo dei giocatori trattati dagli avversari e al contempo provare realmente a superare la concorrenza degli avversari pur partendo da una posizione di svantaggio.