Milan, domani c’è il consiglio di amministrazione: Uefa sarà argomento in più

yonghong milan
© foto www.imagephotoagency.it

Domani si riunisce il consiglio di amministrazione del Milan, tanti i punti di discussione soprattutto la questione Uefa di questi giorni

Conti trimestrali e versamenti da parte di Yonghong Li, è questo l’ordine del giorno del Cda in programma domani a Casa Milan, secondo quanto riferito dal Sole 24 ore. Una data fissata da tempo ma che ora potrebbe assumere un’importanza differente alla luce di quanto accaduto con la Uefa. L’organo europeo appare scettico sul rifinanziamento, non tanto per il debito rossonero, quanto per quello che grava anche sul veicolo a monte, cioè la Rossoneri Sport. Ad aggravare la situazione anche le incertezze sulle disponibilità economiche di Mr Li e i dubbi sulla sua figura di imprenditore, sollevati da più parti. Fassone in diverse occasioni ha fatto capire di ritenere Fininvest responsabile delle perdite precedenti all’ingresso del nuovo azionista e quindi è possibile che si entri in una fase di discussione con l’azienda citata. Intanto Yonghong Li entro giugno sarà chiamato a versare altri 43 milioni di euro,come parte restante della ricapitalizzazione da 60 milioni di euro: al momento dei 10 milioni di euro previsti per gli scorsi sarebbe arrivata solo una piccola parte, una situazione già vista nei mesi scorsi. Comunque la parte più corposa dell’aumento dovrà arrivare entro fine giugno e il Milan al momento non ha problemi immediati di liquidità.

Ogni giorno è un giorno in più, direbbe qualcuno, Giugno sarà dunque il mese decisivo per capire che tipo di stagione andremo ad affrontare il prossimo anno. Tra sentenza Uefa ed aumento di capitale ci si mettono anche Atalanta e Fiorentina, desiderose di conoscere il destino europeo del Milan ed il proprio. Mercato? Attenzione alle fughe e alle proposte molto interessanti.

Articolo precedente
Milan, occhio alle fughe: la Lazio sogna Romagnoli
Prossimo articolo
FassoneMilan, c’è già una data possibile per il viaggio di Fassone a Nyon