Milan, con Rangnick crescita low cost: in carriera solo un “over 20 milioni”

Rangnick
© foto Ralf Rangnick, per mesi accostato alla panchina del Milan

Ralf Rangnick da manager di Lipsia e Redbull non ha mai speso più di 20 milioni tranne che in una sola occasione: ecco quale

Che Ralf Rangnick si sia dimostrato un maestro delle plusvalenze è cosa nota: il manager tedesco alla Red Bull ha costruito in pochi anni una vera potenza del campionato tedesco (Lipsia) e austriaco (Salisburgo) prelevando a costi ridotti giocatori che poi si rivelarono futuri campioni che avrebbero fatto le fortune di diversi Top Club, uno su tutti il Liverpool di Klopp.

Analizzando la carriera da manager di Rangnick si può subito notare come l’unico acquisto sopra i 20 milioni di euro si astato Naby Keita, che venne prelevato dal Salisburgo per 30 milioni nell’estate del 2016 per rinforzare il Lipsia. Un’operazione esosa sicuramente ma razionale dal punto di vista economico poiché vedeva coinvolte entrambe le compagini targate Red Bull.

Tra gli acquisti più economicamente rilevanti (tutti sotto i 20 milioni) ci sono invece Kampl e Lookman costati 18 milioni ciascuno e Bruma (15 milioni dal Galatasaray).