Milan-Chievo, l’analisi tattica dell’avversario

Birsa
© foto www.imagephotoagency.it

Tra pochissime ore il Milan ospiterà il Chievo in un match importantissimo per la classifica: scopriamo insieme di più sull’avversario

Dopo un avvio di campionato molto complicato il Milan sta provando a risollevarsi e grazie alle vittorie consecutive contro Sassuolo e Olympiacos guarda con più fiducia al futuro. Tra poche ore a San Siro arriverà il Chievo, che nelle prime sette gare in campionato non ha ancora ottenuto una vittoria e occupa attualmente l’ultima posizione in classifica. Ecco l’analisi tattica studiata attentamente dal club rossonero tramite il proprio sito ufficiale:

ULTIMA SFIDA DI CAMPIONATO – «Risale allo scorso 18 marzo, quando a San Siro andò in scena una partita emozionante. Vantaggio rossonero firmato Calhanoglu dopo dieci minuti, ma nel primo tempo i gol di Stepinski e Inglese nel giro di 180 secondi ribaltano il risultato in favore del Chievo. Nella ripresa il Milan reagisce e trova prima il pareggio con Cutrone al 52′ e poi il gol della vittoria 3-2 all’82’ grazie ad André Silva, rapido a risolvere in rete una mischia in area di rigore»

L’ANDAMENTO – «La squadra allenata da Lorenzo D’Anna ha perso le ultime tre partite giocate in Serie A. E in queste ultime tre gare il Chievo non è mai riuscito a trovare il gol. I gialloblu, inoltre, hanno vinto solo una degli ultimi 18 incontri fuori casa in campionato. Quello del 2018/19 è il peggior inizio di stagione della storia del Chievo, con due soli punti conquistati in sette partite, come accaduto solo nella stagione 2006/07»

MODULO E TATTICA – «Il Chievo, in questa stagione, sta giocando principalmente con il modulo 4-3-2-1. Contro il Milan la formazione di D’Anna potrebbe schierarsi con Sorrentino in porta; in difesa l’assenza di Tomovic dovrebbe far propendere per una linea a 4 con Depaoli, Rossettini, Bani e Barba; a centrocampo Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; sulla trequarti, accanto a Birsa, potrebbe esserci Leris al posto di Giaccherini; in attacco Stepinski»

I PERICOLI – «Mariusz Stepinski. Ha già segnato a San Siro contro il Milan nella sfida dello scorso marzo. Nel corso di quella partita Stepinski aveva anche servito l’assist per il gol di Inglese. Valter Birsa è l’ex della sfida. Ha segnato due gol con la maglia del Milan nelle 15 presenze con i rossoneri in Serie A. Con la maglia del Chievo, invece, contro il Milan è andato a segno due volte nelle ultime quattro gare, entrambe allo stadio Bentegodi».

 

Articolo precedente
Barbara Berlusconi lasca Fondazione Milan
Prossimo articolo
Romagnoli DonnarummaMilan, infortunio per Romagnoli: c’è Zapata