Una lode a Calhanoglu. In quanti si sarebbero buttati?

calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

La prestazione di Calhanoglu è stata evanescente ma il turco è stato protagonista di un episodio da lodare. Bravo a non tuffarsi sull’uscita di Ospina

La prestazione di Calhanoglu, così come quella del resto della squadra, è stata evanescente. Il numero 10 rossonero non è mai riuscito a dare l’impressione di essere pericoloso e di poter accendere la sfida da un momento all’altro. La brutta prestazione del Milan è dovuta anche alla scarsa vena del turco, non è mai riuscito ad accendere il gioco rossonero. L’unica occasione creata è nata da un passaggio sbagliato di Chambers e sprecata malamente da Cutrone. Il fantasista rossonero è uscito per far posto a Kalinic, all’Emirates dovrà riscattare la prestazione di ieri sera e trascinare il suo Milan ai quarti di Europa League, una impresa difficile ma non impossibile. La squadra londinese ha dimostrato di avere grosse lacune in fase difensiva e, soprattutto, nel corso di questa stagione ha dimostrato di avere dei cali di concentrazione pericolosi.

L’EPISODIO – Il turco non ha fatto una bella partita ma è stato protagonista di un episodio degno di nota che merita una lode. ospina è stato protagonista di un intervento a dir poco spericolato, ha rischiato di travolgere Calhanoglu e causare il calcio di rigore. Il contatto tra le gambe del turco e il corpo del portiere colombiano c’è stato ma è stato bravo nel non cadere. Un eventuale tuffo avrebbe indotto l’arbitro a fischiare il calcio di rigore.

Articolo precedente
Reina, Napoli infastidito dal comportamento del Milan
Prossimo articolo
Genoa-Milan, Gattuso potrebbe lasciare a riposo un titolarissimo