Jeremy Menez: “Come Ibra perché…”

© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante rossonero Jeremy Menez ha così parlato alla Gazzetta dello Sport:

Sull’età che avanza:”Oggi per me l’età che passa è soprattutto quella che mi avvicina al momento di smettere con il calcio e invece voglio giocare ancora 7-8 anni, perché, come detto da Ibrahimovic, anch’io mi sento un vino: ‘più invecchio e più sono buono’.”

Sugli amici e l’ambiente Roma: “A Mexes voglio bene perché abbiamo diviso un sacco di cose, Totti e De Rossi sono un bel ricordo di Roma e li ho nel cuore, ma i miei veri amici non sono nel calcio, a parte Benzema che è un fratello: sono rimasti gli stessi che erano quando non ero famoso e nessuno di noi aveva una lira.”

Sul futuro extra-sportivo: “Quando smetterò di giocare avrò un po’ di panzetta, perché mi piace troppo mangiare: la pasta è una delle tante cose che mi legano a Roma.”

Articolo precedente
Roma-Milan, i precedenti
Prossimo articolo
Marco Amelia: “Tifo Roma ma sono legato al Milan”