Giampaolo: «Tanto da fare, alcuni giocatori mai allenati»

© foto Cesena 17/08/2019 - amichevole / Cesena-Milan / foto Image Sport nella foto: Marco Giampaolo

Giampaolo a fine partita affronta lo 0-0 con il Cesena in maniera serena ma tirata, consapevole del fatto che da domenica si fa sul serio

Giampaolo ed il bicchiere mezzo pieno a fine partita con il Cesena, la sua espressione indica però una tensione palpabile sul volto e nelle dichiarazioni, un po’ tirate sulla percentuale di prontezza della sua squadra. Il tecnico spiega che cosa non va, lo fa in tutta tranquillità ma domenica c’è l’Udinese e non si può più sbagliare. Il tutto al netto delle assenze e della mancanza di quel coltello tra i denti che viene fuori in maniera naturale soltanto in gare ufficiali. Questo ad oggi consente una maggiore “tranquillità” proprio per voler essere ottimisti a tutti i costi. Il bilancio dei goal fatti questa estate è preoccupante, ad oggi non è chiaro se è il gioco di Giampaolo a limitare Piatek oppure una mancanza di lucidità da parte del polacco.

GIAMPAOLO A FINE PARTITA- Il tecnico a fine partita è stato intervistato da MilanTv, facendo trapelare nonostante tutto un cauto ottimismo: «La strada è ancora lunga, c’è ancora molto da fare, ci sono giocatori che ho allenato due volte ma stasera ho visto delle buone cose con un avversario di tutto rispetto. Dobbiamo ancora sistemare molte cose ma stiamo facendo un buon lavoro. Duarte? Fino ad ora ha fatto un solo allenamento e non sa ancora niente di quello che potrei chiedergli. La coppia che al momento mi da più sicurezza è Musacchio-Romagnoli, Musacchio stasera è uscito perchè aveva qualche problema muscolare ma Duarte deve mettersi in coda e lavorare. Bennacer? Non l’ho ancora allenato».