Connettiti con noi

News

Gattuso: «Scarso? Desidero solo non essere attaccato sul piano personale»

Pubblicato

su

Gattuso nel post partita contro la Juve si prende la propria rivincita verso le critiche, soprattutto quelle personali degli ultimi tempi

Gattuso nel post partita contro la Juve si prende la propria rivincita verso le critiche, soprattutto quelle personali degli ultimi tempi. Queste le sue parole riportate stamattina dal Corriere della sera.

NON SUL PERSONALE- «Non mi importa nulla delle critiche né mi dà fastidio se dicono che sono scarso. Ma non voglio essere attaccato a livello personale e familiare. Non lo accetto».

COME BUZZANCA- «Ho tagliato da solo la barba così somiglio a Lando Buzzanca nel film L’arbitro».

ANCORA TEMPO- «C’è ancora tempo e abbiamo voglia di tornare a essere competitivi. Siamo stati in difficoltà, certo. Ma abbiamo saputo soffrire, la vittoria fa bene soprattutto al nostro morale. La Juventus meritava qualcosa in più, ma questo è il calcio. Quest’anno non ho mai avuto tutti gli attaccanti a disposizione e se siamo ancora vicini alla zona di vertice è
merito dei ragazzi».

QUELL’ABBRACCIO FINALE- «Non ho mai dubitato della fiducia dei miei giocatori, se avessi percepito altro sarei già andato a casa. La mia squadra ascolta, senza di loro non si va da nessuna parte. Questa è gente che lavora con grande disponibilità e cerca di migliorarsi».

TRE PUNTI D’ORO- «Ce la siamo giocata anche con il cuore e ci godiamo il momento tutti insieme. Qui ci sono giocatori, come Maksimovic, che danno il massimo pure in scadenza di
contratto».