Gattuso alza il profilo: «Juventus più avanti ma in poco tempo colmeremo il divario»

© foto www.imagephotoagency.it

Gattuso al termine dell’incontro di Madrid ha parlato della gara ma soprattutto dell’immediato futuro rossonero, ovvero la gara con il Genoa

Un post partita decisamente tranquillo per Rino Gattuso, la sconfitta con il Real Madrid, al di là del risultato, porta buone sensazioni da trasformare subito in energia positiva per le gambe, dato l’incombere della sfida di campionato con il Genoa, in programma domenica prossima a San Siro. Nel post gara, Gattuso ha parlato così della prestazione, come riportato da la ‘Gazzetta dello Sport’: «L’anno scorso il nostro peggior difetto era essere belli e non portare nulla a casa. Ora c’è il rammarico per aver giocato una bella partita e la necessità di migliorare sotto questo aspetto. La cosa su cui lavorare è evitare di prendere goal al 46’ e al 91’. E’ facile dire che i cambi hanno abbassato la qualità, ma le cose non stanno così: se uno gioca nel Milan deve essere pronto. Sempre. Per fare questo mestiere serve personalità e non paura».

SUL FUTURO DELLA SQUADRA: «La squadra sta bene di testa ed esprime un buon gioco. In generale sono molto contento, ci siamo rafforzati, il divario con la Juventus resta molto ampio ma siamo giovani e sulla strada giusta. Continuando di questo passo credo non ci vorrà molto tempo per colmare il divario».

SU HIGUAIN: «Per essere credibile lo devi essere durante la settimana, rincuorando i compagni e non mandandoli a quel paese. Da quando è arrivato vedo tutto questo, ma solo con lui non si va da nessuna parte».

ESPERIMENTI FINITI- Domenica inizia il campionato, sembra ieri quando la Juventus salutava Buffon, indeciso sul ritirarsi o meno e poi passato al Psg. Per quanto riguarda il Milan, la fotografia dello scorso anno appare a tratti sbiadita, da domenica bisognerà ricominciare a fare punti seriamente per non ripetere la stagione disgraziata dello scorso anno fin dalle prime battute. Il gol di Higuain a Madrid infonde coraggio, il mercato promosso da Leonardo e Maldini appare un po’ come una manna in una società che un paio di mesi fa navigava in acque fangose.

Gattuso è già con la testa alla gara di domenica, addirittura come se fosse già una finale: «Adesso testa subito al campionato, pensiamo alla partita contro il Genoa che sarà molto difficile. Ho ancora la sensazione che la squadra si accontenti, dobbiamo migliorare, senza spegnere la luce e rimanendo sempre sul pezzo. Non deve mancare la cattiveria agonistica. L’80% di questa squadra si conosce e i nuovi possono darci una grande mano. Singoli? Mi è piaciuto molto come sono entrati in campo Caldara e Bacca. I singoli alla lunga fanno la differenza, ma preferisco parlare sempre di collettivo. Sono molto contento e soddisfatto del lavoro svolto questa estate, dobbiamo continuare su questa strada. Stiamo esprimendo un buon calcio: oggi abbiamo fatto buone cose, lottando su ogni pallone, poi è uscita fuori la loro qualità. Ci manca un po’ di velocità, lo sapevamo, in settimana cercheremo di lavorarci per preparare al meglio la prima di campionato».

Articolo precedente
Quincy PromesIl Milan mette le ali: Suso resta ma c’è un nome nuovo – VIDEO
Prossimo articolo
Paolo MaldiniMilan, l’importanza dell’inchino di Ramos a Maldini