Crespo, non toccategli Higuain: «Criticare il pipita è come bestemmiare!»

Crespo
© foto www.imagephotoagency.it

Hernan Crespo, ex rossonero, ha parlato di Higuain difendendo con molto veemenza il connazionale criticato in questi giorni

Hernan Crespo, ricordato anche dal Milan per la stagione 2004/05 nelle quale ha vestito la maglia rossonera, nel giorno del suo ingaggio da parte del Banfield come allenatore, difende a spada tratta Gonzalo Higuain, con parole perentorie che sicuramente faranno piacere all’attaccante rossonero. Gazzetta dello Sport riporta le dichiarazioni del connazionale che con il Milan sfiorò la Champions nel 2005 segnando anche un goal in finale: «Criticare le qualità del Pipita è come bestemmiare: non si può, non si fa. Ha segnato ovunque sia stato, vedrete che anche con il Milan si riprenderà. Certo che i compagni lo devono aiutare: non ho mai visto un centravanti che fa tanti gol senza che la squadra gli dia l’opportunità di farlo».

ESPERIENZA INTERNAZIONALE- Crespo mantiene la stessa linea sottolineando l’importanza di un giocatore come Higuain a livello internazionale: «Dico soltanto che Higuain ha giocato nel Real Madrid, nel Napoli e nella Juve. Ha esperienza internazionale, non può essersi spento di colpo. Va stimolato, semmai. Deve ritrovare quella gioia che, per ogni centravanti, è benzina quando si trova in mezzo all’area di rigore avversaria. Piccolo suggerimento per i tifosi, visto che da una situazione simile ci sono passato: non criticatelo, ma sostenetelo. Alla lunga l’affetto produce scintille positive, ve lo garantisco».