Connettiti con noi

News

Conferenza Pioli: le parole del tecnico alla vigilia di Milan-Atalanta

Pubblicato

su

Conferenza Pioli: ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia di Milan-Atalanta. L’allenatore ha firmato oggi il rinnovo a Casa Milan

Conferenza Pioli: come vi abbiamo riportato poche ore fa (qui il Video) Stefano Pioli ha oggi formalmente firmato il proprio rinnovo con il Milan. Il tecnico rossonero alle ore 14 parlerà in diretta da Milanello per presentare la sfida di domani sera contro l’Atalanta. Ecco le sue parole: «Il Milan non batte l’Atalanta a San Siro dal 2014? Non credo che ci fosse bisogno di stimoli ulteriori per preparare questa gara. Vogliamo fare di tutto per prolungare il nostro momento positivo, ma siamo pienamente consapevoli della forza dei nostri avversari e dei numeri che hanno ottenuto fin qui». 

LA SFIDA DI ANDATA – «Rispetto alla sfida di Bergamo siamo cambiati tanto, ma secondo me era prevedibile. Quella è stata una partita particolarmente negativa da parte nostra e particolarmente positiva per loro. Noi eravamo ancora all’inizio della nostra crescita, dopo abbiamo cambiato modo di giocare e sono arrivati giocatori importanti che hanno alzato il livello di tutti». 

L’ASSENZA DI THEO – «Theo ha delle caratteristiche importantissime per la nostra squadra e sarebbe stato utile averlo a disposizione domani. Non sarà l’unica assenza, ma i giocatori che saranno chiamati in causa, come Laxalt con il Sassuolo, si faranno trovare pronti». 

RINNOVO – «Sto facendo fatica a non pensare al rinnovo. E’ quello che desideravo e speravo, sono molto felice ma domani abbiamo una gara molto importante per il nostro presente e il nostro futuro. Devo rimanere concentrato su quello che c’è ancora da fare in questa stagione. Quando finirà il campionato inizierò a pensare alla prossima». 

ASSENZE – «Mi preoccupa un po’ il fatto di avere pochi cambi in panchina soprattutto dietro, ma sono convinto sull’apporto di chi giocherà. Nel reparto difensivo abbiamo tante assenze, qualcosina in panchina mancherà. In avanti sono tranquilli perché abbiamo tanti giocatori forti pronti a giocare dal primo minuto o da subentrare». 

ATALANTA – «L’Atalanta sta facendo un ottimo campionato e se avesse vinto contro la Juventus, come forse meritava, sarebbe ancora in corsa per lo Scudetto. Abbiamo già affrontato delle avversarie molto forti e siamo usciti vittoriosi. Sono sicuro che l’approccio di fare bene anche domani sera non mancheranno. Non è un caso che noi e l’Atalanta siamo le squadre che stanno facendo meglio dalla ripresa: il nostro obiettivo è superare chi sta davanti a noi per centrare l’obiettivo di entrare direttamente nella fase a gironi di Europa League». 

TIFOSI – «Avvantaggiati dalle porte chiuse? Non sono d’accordo. Credo che con i nostri tifosi sarebbe stato più facile per noi giocare, loro ci hanno sostenuto soprattutto nei momenti di difficoltà e posso soltanto immaginare cosa significherebbe giocare con tutti i nostri tifosi a spingerci. Mi auguro che nella prossima stagione il loro apporto non manchi più». 

RINNOVO IBRA – «Il contributo di Ibra in questo periodo è stato eccezionale sia dal punto di vista tecnico che sotto quello caratteriale. Bisogna capire se ci sarà la volontà di continuare, ma credo che le parole spese in questi giorni vadano in un determinato senso: continuità. Da qui bisogna ripartire».