Carrasco, Milan? Strada non ancora abbandonata

Carrasco
© foto www.imagephotoagency.it

Carrasco al Milan, c’è ancora una possibilità, al momento si tratta solo della volontà rossonera di chiudere acquistando il giocatore

Carrasco sempre in cima ai desideri rossoneri che dopo l’affare Piatek non abbandonano di certo l’attaccante nazionale belga, soluzione nota da settimane, per il quale bisognerà capire se ci sono margini di manovra più sul cartellino che sull’ingaggio (10 milioni di euro). Secondo quanto riportato da Sportmediaset, l’esterno ex Atletico Madrid rimane la priorità pur dovendo muoversi all’interno dei paletti del FPF. Dunque dopo Paquetà, Abanda e Piatek, riparte la “caccia” all’esterno offensivo. Il giocatore attualmente in Cina guadagna circa 10 milioni di euro stagionali come detto, dettaglio determinante che al momento tiene vive le distanze tra le parti. Il giocatore piace molto a Leonardo, il quale non molla la presa, considerato perfetto per completare la rosa a disposizione di Gattuso. Nelle ultime ore ci sarebbero  stati nuovi contatti con il belga e nei prossimi due giorni potrebbe esserci l’accelerata decisiva anche perchè il tempo stringe ed oggi manca esattamente una settimana alla chiusura della sessione invernale che tutto sommato fino ad ora ha portato novità enormi, rispetto alla passata stagione dove di questi tempi non arrivò nessun rinforzo.

Molto dipenderà dalla volontà del giocatore di tornare in Europa magari con un ingaggio ridotto rispetto a quello attuale. Per quanto riguarda il Dalian Yifang, detentore del cartellino, sarebbero 10 i milioni di euro per l’acquisto, il club cederebbe solo a titolo definitivo senza prendere in considerazione l’ipotesi del prestito. Questo rimane comunque il problema minore, in primis bisognerà accertare la volontà di Carrasco, per quanto riguarda il Milan parliamo di una volontà evidente di acquisirne il cartellino ma non a quelle cifre, al momento inarrivabili per via dei vincoli Uefa . La questione sarà in ogni caso approfondita ulteriormente nelle prossime ore anche perché, in caso di fallimento della trattativa, Leonardo avrebbe già pronte un paio di alternative, ovvero Bergwijn e Groeneveld.