Cannavaro: «Il Coronavirus si batte unendo le forze. In Cina lo hanno capito»

Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Cannavaro è rientrato nei giorni scorsi in Cina, Gazzetta dello sport lo ha intervistato per parlare dell’emergenza Coronavirus

Cannavaro è rientrato nei giorni scorsi in Cina, Gazzetta dello sport lo ha intervistato per parlare dell’emergenza Coronavirus, per il quale il giocatore ha lanciato un appello molto importante.

RIPARTIRE SI PUÒ- «Si riparte! Si può fare, qui in Cina ci stanno riuscendo, si va verso la normalità. Ed è il messaggio che deve arrivare al mondo intero. Perché il coronavirus non risparmia nessuno in ogni angolo del pianeta, ma si può battere unendo le forze. Agendo da comunità».

DEBELLATO IN CINA- «Qui il virus lo hanno debellato, ma conoscendolo meglio di tutti hanno fatto esperienza sugli accorgimenti per evitare che ora rientri dall’estero. Perché oggi l’epicentro della pandemia è in Europa, non più qui. Si può debellare questo male ma serve severità e una grande organizzazione. Quello cinese è un grande popolo che dobbiamo ammirare. Un miliardo e mezzo di persone hanno capito come dovevano comportarsi per salvarsi”.