Calciomercato, le date e i luoghi delle trattative

Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato, ecco le date e i luoghi delle trattative che infiammeranno l’animo dei tifosi

Calciomercato, date e luoghi

Calciomercato, rieccoci di nuovo in questo mese pazzo di gennaio. I tifosi sognano il colpo che può cambiare i destini della propria squadra del cuore, i direttori sportivi e i presidenti dei club vivono, invece, un mese di intenso lavoro. Telefonate dell’ultimo minuto, colpi di scena, fax non arrivati, valanghe di milioni…questi e altri aspetti alimentano un business diventato tra i più costosi (e redditizi) a livello mondiale. Il calciomercato invernale 2019 si apre il 3 gennaio e si chiude il 31 alle ore 20. Inizialmente la Lega Calcio aveva fissato al 18 la chiusura ma successivamente, in linea con i principali campionati esteri (Liga, Ligue 1, Bundesliga e Premier League), è stato prolungato fino all’ultimo giorno del mese.

I nuovi contratti di tesserati di Serie A e Serie B potranno essere depositati in Lega in questo lasso di tempo. Alle ore 20:00 del 31 si chiuderanno i battenti in Italia, ma non in Inghilterra dove le danze continueranno fino alle 23:59 così come in Spagna e Francia. In Germania, al contrario, i club di Bundesliga avranno tempo fino alle 18:00 per concludere gli acquisti.

Tutto un altro discorso per quanto riguarda i campionati extra-europei. In Cina sarà possibile andare avanti fino al 28 febbraio (in questo senso attenzione alle maxi offerte cinesi): la SuperLeague in questo modo potrà sferrare gli “attacchi decisivi” senza una grande concorrenza.

In Russia stop alle trattative il 22 febbraio, in Argentina il 20 febbraio, in Brasile il 3 aprile, mentre negli Stati Uniti addirittura il 6 maggio.

I club impegnati nelle competizioni Uefa potranno effettuare fino a tre cambi nelle liste. Ecco come può essere impiegato uno di questi tre slot:

  • un giocatore che abbia disputato l’Europa League o i preliminari di Champions League può giocare per una squadra qualificata agli ottavi di Champions;
  • viceversa una squadra in Europa League può inserire in lista un calciatore che ha disputato i gironi di Champions purché il club che vende non sia retrocesso in Europa League.

Le liste Uefa vanno consegnate ufficialmente entro la mezzanotte del 1 febbraio. Ricordiamo che per quanto riguarda il mercato italiano le trattative si svolgeranno presso l’Hotel Melià di Milano, in via Masaccio 19.