Connettiti con noi

HANNO DETTO

Brahim Diaz e l’aneddoto dell’ambidestro: «Una volta l’allenatore…»

Pubblicato

su

Brahim Diaz ha raccontato qualche aneddoto sul fatto di essere ambidestro in una lunga intervista a Radio Marca

Brahim Diaz parla del suo essere ambidestro. Una qualità innata, come racconta ai microfoni di Radio Marca. Le sue dichiarazioni.

«Credo che sia una cosa innata, mi ricordo solo che a 4-5 anni mi piaceva avere la palla ai piedi e giocare da solo, avevo bisogno di una palla solo per me. Anche i miei genitori mi dicono che sia innata come cosa. Ricordo che da piccolo avevo un allenatore che ci faceva indossare due calzettoni, uno bianco che indicava il piede buono, ed uno nero, che indicava il piede debole. Quando diceva di giocare con il calzettone nero però vedeva che per me era la stessa cosa.»

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA INTEGRALE