Bologna-Milan, Inzaghi contro Gattuso: chi perde è eliminato

Inzaghi Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Bologna-Milan si giocherà martedì sera al Dall’Ara, Inzaghi contro Gattuso, niente di peggio in un momento così difficile per entrambi

Anni gloriosi con la maglia rossonera sulle spalle, 126 goal e 300 presenze, giusto per ricordare qualcosa di buono a Filippo Inzaghi che oggi con il suo Bologna vive il peggior incubo per ogni allenatore, ovvero l’ombra dell’esonero, dopo il primo, ricevuto proprio dal Milan al termine della stagione 2014-15. Il Bologna va male, nel turno precedente con l’Empoli ha perso ancora, la squadra è terz’ultima, dunque in piena zona retrocessione, a meno 2 dall’Udinese. Un paradosso se pensiamo che a giugno Inzaghi chiuse un biennio straordinario a Venezia, conquistandosi la fiducia del patron bolognese, nonostante l’esperienza negativa al Milan.

L’ironia della sorte vuole che sia proprio la squadra rossonera a segnare il destino dell’ex attaccante, martedì 18 al Dall’Ara, Gattuso in caso di vittoria potrebbe portare all’esonero del tecnico che ancora oggi rimane aggrappato alla panchina, nonostante una classifica disastrosa. Di contro, se il Milan non dovesse fare risultato pieno potrebbe essere Gattuso a rischiare, improvvisamente tornato in bilico dopo la serataccia di Europa League. Un duello all’ultimo minuto dunque, tra due ex compagni di squadra che hanno scritto insieme la storia leggendaria del Milan e che ora per 90 minuti saranno rivali senza poter guardare in faccia nessuno.

QUI BOLOGNA – Non ci sarà Pulgar, fermato da un risentimento muscolare al polpaccio. Calabresi rientra dalla squalifica e dovrebbe chiudere insieme a Danilo ed Helander la linea a tre davanti a Skorupski. Mattiello a destra, sul fronte opposto ancora ballottaggio tra Krejci e Dijks, anche se al momento l’olandese sembrerebbe in vantaggio. In regia Nagy al momento favorito, insieme a lui Poli e Orsolini, a fare la spola tra metà campo e trequarti. Pochi dubbi per l’attacco: Palacio e Ropero Santander ai quali questa volta Gattuso chiederà gli straordinari..

QUI MILAN – Gattuso non sembra possibilitato ad effettuare cambi di modulo, oltre a  Biglia, Bonaventura, Borini, Caldara e Romagnoli, dovrà rinunciare anche a Suso, esattamente come in Europa League. Soltanto due i cambi in programma: Donnarumma in porta al posto di Reina e Castillejo confermato al posto dello spagnolo. Confermata la difesa a 4 con Calabria e Rodriguez sugli esterni, al centro la coppia Abate-Zapata. Castillejo come detto e Calhanoglu ai lati di Kessié e Bakayoko. In attacco confermata la coppia Higuain-Cutrone.

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Nagy, Orsolini, Dijks; Santander, Palacio. A disposizione: Da Costa, Santurro, Gonzalez, De Maio, Paz, Krejci, Mbaye, Donsah, Destro, Okwonkwo, Dzemaili, Svanberg, Falcinelli. Allenatore: Filippo Inzaghi.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; Castillejo, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Higuain, Cutrone. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Josè Mauri, Conti, Bertolacci, Montolivo, Musacchio, Simic, Halilovic, Laxalt, Tsadjout, Torrasi. Allenatore: Gennaro Gattuso.