Balotelli, a Di Francesco piace molto e la Roma ci pensa: il Milan potrebbe inserirsi?

balotelli
© foto www.imagephotoagency.it

Balotelli appare rinato nella sua forma fisica e mentale, un altro giocatore rispetto a quello di due anni fa, la Francia gli ha fatto bene ed ora potrebbe far comodo a molte squadre, Milan compreso

18 goal in 27 presenze in campionato, niente male per un giocatore che sembrava finito ed ora invece inizia a fa gola a molte squadre soprattutto italiane. Mario Balotelli potrebbe congedarsi dal Nizza, con il quale ha terminato il biennio contrattuale con 43 goal in 63 presenze totali tra campionati e coppe (scadenza il 30 Giugno). Un recupero straordinario dopo quel 2016 disastroso che lo vedeva andar via mestamente dal Milan, quasi come fosse una parabola ormai completamente archiviata. Il Nizza gli ha ridato fiducia, ora la Roma vorrebbe concedergli la possibilità di continuare a fare grandi cose, sicuramente potrebbe fare bene anche al Milan che tanto avrebbe bisogno di tecnica e potenza, in zona d’attacco. L’obbiettivo più volte dichiarato da Balotelli rimane la nazionale, per ritrovarla ovviamente dovrà continuare a “fare il bravo” e soprattutto continuare a segnare come in questi 2 anni. Eusebio Di Francesco ha parlato a Tiki Taka proprio del giocatore che tanto vorrebbe nella sua squadra: «Balotelli? Lo avevo cercato al Sassuolo. Faremo più avanti le dovute considerazioni sul mercato, però sappiamo dove andiamo a migliorare. Balotelli è sicuramente un calciatore di qualità importanti».

Antonio Di Gennaro ha parlato invece a RMC Sport azzardando invece un’altra ipotesi: «Se sta bene, Balotelli può giocare in qualsiasi squadra. Perché non alla Juve? Hanno fatto rinascere tanti giocatori a Torino. Un Balotelli sano potrebbe dare un grande contributo alla Juventus, anche perché ha ventotto anni e può fare ancora tanto».

 

Articolo precedente
DonnarummaDonnarumma, due le squadre interessate: ora si pone un problema di valutazione
Prossimo articolo
renato sanchesRenato Sanches, stagione da dimenticare: Il Milan si salva da un buco clamoroso