Arsenal-Milan, la ricetta rossonera per credere nel passaggio del turno

© foto www.imagephotoagency.it

Nella consueta rassegna stampa mattutina, il Milan presenta così la sfida di Europa League contro l’Arsenal

Cresce l’attesa per il ritorno degli ottavi di Europa League tra Milan ed Arsenal, una sfida che sembra improba per i rossoneri, chiamati a vincere con due gol di scarto per ribaltare lo 0-2 dell’andata che ha dimostrato un’inferiorità tanto netta quanto inaspettata. I rossoneri proveranno a rimontare e Gattuso ha in mente di schierare due punte con André Silva che scalda i motori dopo il gol al Genoa. Nella consueta edicola mattutina, il Milan presenta così la sfida: «Sul campo dell’Arsenal, in gare ufficiali, il Milan non ha mai segnato. Due gli zero e zero, in Supercoppa Europea nel 1995 e in Champions League nel 2008. Mentre nel 2012 la gara è terminata 3-0 per i Gunners, ma con i rossoneri qualificati al turno successivo di Champions League grazie al 4-0 dell’andata. C’è un tabù, quello del gol, non irrilevante, da sfatare, ma in sé e per sé non si tratta di un campo dalla tradizione negativa per i rossoneri. Rino Gattuso e la squadra hanno capito perfettamente quanto la gara di ritorno dovrà essere diversa da quella dell’andata. Soprattutto nei tempi di gioco e, nonostante lo svantaggio di partenza, anche nella pazienza».

Chiaro il messaggio della società in vista di Arsenal-Milan: nonostante la cabala volti le spalle ai rossoneri, la squadra crede nell’impresa. Per farlo non serve ‘strafare’ ma adottare calma e pazienza. Fare due gol all’Arsenal non è un’impresa ma occorre migliorare la qualità di gioco ed evitare al minimo sindacale le sbavature difensive impedendo scorribande ai Gunners.

Articolo precedente
ReinaReina al Milan, il retroscena: le prime visite un mese fa
Prossimo articolo
DonnarummaVerso Arsenal-Milan, le ultime sulle condizioni di Donnarumma