Andrè Silva, due i club interessati: il Milan attende un’offerta discutibile

andre silva
© foto www.imagephotoagency.it

Ci sarebbero due club europei sulle tracce di Andrè Silva, il Milan fa sapere di essere disposto a trattare ma solo offerte discutibili

Una stagione che si commenta da sola quella di Andrè Silva, 2 goal in campionato e tante presenze di contorno, poche da titolare. A rincuorare un po’ la società rossonera sono i goal segnati in Europa League contro avversari del livello della nostra Serie B. Tuttavia il portoghese in Europa pare avere ancora estimatori e dunque mercato che potrebbe far rientrare il Milan dell’investimento che l’estate scorsa portò un esborso di 38 milioni di euro. Niente male per un giocatore che ha ripagato la società con numeri deludenti, per usare un termine eufemistico. Il Milan ora attende una proposta d’acquisto “interessante”, vale a dire pari, o simile, a quanto speso per prelevarlo dal Porto. Il mercato pazzo degli ultimi tempi ci ha abituato a tutto e se Monaco e Wolverhampton decideranno che sarà il caso di rischiare, ben venga un’offerta del genere, che sia folle non riguarda certo il Milan. Anzi, in società sognano di poter realizzare una cifra del genere e quindi andare in pari senza perdere nulla da quello che è stato uno degli affari più deludenti (insieme a Kalinic) degli ultimi anni. Dalla vendita del portoghese si potrebbe pensare ad un investimento di caratura diversa, al bomber da 100 milioni tanto per capirci, che poi però sia in grado di fare almeno 30 goal stagionali, ciò che manca al Milan più di ogni altra cosa.

Chissà se Andrè Silva sarebbe disposto ad accettare un’eventuale proposta da parte dei due club sopra citati, al Milan è sembrato stare molto bene e per il trasferimento ci vorrà anche il suo consenso. Il giocatore ha un contratto in essere con il Milan fino al 30 06 2022, per una valutazione che al momento parte da un minimo di 25 milioni di euro.

Articolo precedente
MonchiMilan, sondaggio per Monchi: la risposta del direttore sportivo
Prossimo articolo
VARMilan, c’è ancora una gara da giocare: designati gli arbitri per il match con la Viola