Zapata, rinnovo o cessione? Dalla Turchia attendono

zapata milan
© foto www.imagephotoagency.it

Zapata in attesa di rinnovo da parte del Milan oppure di una nuova avventura con la Turchia pronta ad offrirgli un’altra strada

Zapata, un infortunio che al momento lo pone fuori dai giochi ma reduce da tante gare, le ultime segnate da una crescita esponenziale in concomitanza con gli infortuni di Romagnoli e Musacchio. Il centrale è in scadenza con il Milan,il Fenerbahce fiuta immediatamente l’affare e vorrebbe dunque puntare su di lui ma ovviamente il difensore vorrebbe restare in rossonero, così come il Milan non sembrerebbe disposto a cederlo da qui al 31 gennaio. L’incontro tra le parti risale ormai alla scorsa settimana, Ivan Ramiro Cordoba, agente del giocatore, ma non ha ancora formalizzato una vera e propria offerta di rinnovo. Zapata, per continuare con il Milan vorrebbe una proposta come quella dei turchi: due anni e mezzo di contratto a 2,4 milioni di euro a stagione. Il tempo però stringe, la dirigenza rossonera dovrà decidere in fretta: rinnovo a breve oppure il difensore potrebbe accettare la corte del Fenerbahce e trasferirsi ad Istanbul.

Situazione confermata anche da Gianluca Di Marzio, il quale ne ha parlato nel corso di Calciomercato, parliamo di un’offerta non solo per prenderlo a scadenza di contratto ma nell’immediato. Il Fenerbache avrebbe dunque parlato con Cordoba ma il Milan non vuole cederlo subito nonostante la mancanza di proposte concrete per un rinnovo immediato. Una situazione decisamente strana per essere eufemistici, il Milan che tentenna di fronte al rinnovo di un giocatore che negli ultimi tempi è diventato inamovibile per Gattuso. Lo Zapata di qualche mese sarebbe stato ceduto subito, oggi, numeri alla mano non è più così. Il colombiano è a tutti gli effetti un titolare di una difesa cresciuta molto, paradossalmente subito dopo gli infortuni di Musacchio e Romagnoli, come sopra riportato. Probabilmente anche il cambio di modulo, ovvero il centrocampo a quattro ha contribuito a coprire meglio la linea difensiva, grazie al lavoro in mediana di Kessie e Bakayoko.

Articolo precedente
Stampa RassegnaRassegna stampa di Martedì 22 Gennaio
Prossimo articolo
BakayokoMilan, felicità Bakayoko: ed ora anche lo sconto