Verso Arsenal-Milan: Gattuso spegne le voci e prova il 4-4-2

Gattuso Milan
© foto www.imagephotoagency.it

Gennaro Gattuso ricompatta il gruppo dopo le voci di malumori conseguenti alle visite mediche di Reina e prova un nuovo schieramento per battere l’Arsenal

Domani il Milan sarà chiamato al miracolo sportivo nel tentativo di recuperare i due gol di svantaggio in casa dell’Arsenal e provare così ad ipotecare il passaggio ai quarti di finale di Europa League. Gattuso, che questo tipo di partite le conosce, ieri a Milanello ha voluto riportare la massima serenità all’interno dello spogliatoio smorzando le tante voci uscite nelle ultime ore riguardo un doppio malumore dei fratelli Donnarumma dopo le visite mediche eseguite da Pepe Reina col Milan in questa settimana. Il tecnico calabrese vuole che la squadre, nella sua interezza, sia concentrata sul campo invece che su questioni di calciomercato ancora lontana e di competenza esclusiva della società.

ESPERIMENTO TATTICO – Nelle sessioni di allenamento tenutesi a Milanello però Gattuso ha anche voluto sperimentare un nuovo assetto: il 4-4-2 con André Silva e Cutrone come doppi centravanti. A sacrificarsi in panchina con il nuovo modulo sarà Hakan Calhanoglu che dunque difficilmente partirà titolare a Londra. Ecco la probabile formazione scelta da Gattuso: Donnarumma, che sembra aver già recuperato dall’infortunio al dito riscontrato ieri, in porta; Zapata che sostituirà l’infortunato Calabria a destra, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez in difesa; centrocampo a 4 con Biglia e Kessié interni e Bonaventura e Suso sugli esterni; in attacco, come detto, Cutrone e André Silva.

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Calabria, Romagnoli, Bonucci, Rodriguez; Suso, Biglia, Kessié, Bonaventura; André Silva, Cutrone.

Articolo precedente
DonnarummaVerso Arsenal-Milan, le ultime sulle condizioni di Donnarumma
Prossimo articolo
DonnarummaFuturo Donnarumma, la società ribadisce la linea: non ci saranno cessioni eccellenti