Milan, Donnarumma: questa volta la storia è davvero finita?

Donnarumma
© foto www.imagephotoagency.it

Si riapre il caso Donnarumma, Reina è pronto ad arrivare a Milano, una situazione di innesco per una pronta cessione con la prossima sessione di mercato

C’è l’accordo con Pepe Reina, il portiere attualmente in forza al Napoli e in scadenza di contratto arriverebbe in rossonero a partire dal prossimo primo di luglio 2018. Una situazione che riapre il caso Donnarumma. Secondo il Corriere dello Sport, il giovane portiere italiano vorrebbe andare via. Si parla di una nuove tensioni che vedrebbero coinvolti Mirabelli, Raiola e la famiglia dei due portieri. Ciò che manca è un rapporto tra il Milan e i due fratelli (rispettivamente primo e secondo portiere del Milan)addirittura, pare, senza saluti e strette di mano a San Siro.Due tregue  non sono bastate a riportare la serenità. Per questo motivo Mirabelli si sarebbe precipitato prima a blindare Pepe Reina (35 anni) in scadenza di contratto con il Napoli. Ieri il numero 1 azzurro ha trascorso la giornata di riposo, dopo lo 0-0 contro l’Inter, a Milano dove in mattinata svolto le prime visite mediche.  Il vice di Reina dovrebbe essere Alessandro Plizzari di ritorno dal prestito della Ternana sponsorizzato fortemente da Alfredo Magni, responsabile dei preparatori dei portieri rossoneri. Chiaro è che Reina non verrebbe al Milan per fare il vice di nessuno. La società rossonera ora starebbe aspettando che Mino Raiola (i rapporti con Mirabelli sono sempre più inesistenti) si presenti con l’offerta di un club (Paris Saint-Germain in pole) di almeno 60-70 milioni di euro in contanti.

C’è da chiedersi come Gigio Donnarumma starebbe vivendo il momento dal punto di vista psicologico ed emotivo. Ieri è stato ospite di Sky dove, dove ha ribadito la positività del cambio in panchina tra Vincenzo Montella e Rino Gattuso: «Adesso nel Milan c’è più equilibrio siamo più compatti e prepariamo meglio le partite».

Articolo precedente
Stampa RassegnaRassegna stampa del 13 marzo 2018
Prossimo articolo
DonnarummaDonnarumma, la risposta del portiere al nuovo caso di mercato