Milan, Jankto è l’obiettivo per gennaio: il centrocampista non ha clausola

© foto www.imagephotoagency.it

Attraverso un comunicato ufficiale, l’Udinese mette a tacere le voci di un possibile addio di Jakub Jankto a gennaio

Secondo le ultime indiscrezioni, il Milan è alla ricerca di un centrocampista per gennaio e la candidatura di Jakub Jankto sembra aver preso corpo nelle ultime ore. L’Udinese, però, non ci sta e rilascia un comunicato riguardo al centrocampista, al centro dell’interesse anche di Arsenal, Liverpool ed Inter.

I DETTAGLI – In relazione a quanto apparso oggi sul Messaggero Veneto, il Direttore Generale dell’UdineseFranco Collavino, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

«Ancora una volta siamo costretti a registrare una volontà da parte di certa stampa locale di destabilizzare l’ambiente con affermazioni prive di fondamento sul club e sui calciatori. Mi riferisco agli articoli del Messaggero Veneto di oggi su una presunta “grana Jankto”. Posso assicurare che non c’è nessuna “grana Jankto” in atto. Il calciatore ha da poco firmato un contratto per i prossimi cinque anni con l’Udinese e non è prevista alcuna clausola rescissoria. Detto questo, non possiamo che essere felici e orgogliosi del fatto che un nostro giovane calciatore, un talento che l’Udinese ha contribuito in maniera determinante a portare alla luce, possa suscitare l’interesse di grandi club. Stupisce anche che nonostante il calciatore abbia dichiarato di essere concentrato solo sull’Udinese, il giornale non creda alle sue parole insinuando che la realtà sia diversa da quanto, a chiare lettere, espresso da Jankto nel post-partita di Crotone, non ritenendo quindi veritiere le sue parole».
«Tutto ciò avviene – ha concluso Collavino – in un momento in cui la squadra sta lavorando per uscire da un periodo difficile: alcuna stampa continua nella sua linea, quella di creare malumore nell’ambiente, inducendo i tifosi a seguire un retropensiero inaccettabile e dannoso».
Articolo precedente
Quanto vale Donnarumma? Nessuno come lui in Serie A
Prossimo articolo
FassoneIl Milan all’UEFA: «Nessun precedente per il Voluntary, pronti al Settlement»