Tonali: «Ho sempre tifato Milan, mi ispiro a Gattuso»

© foto www.imagephotoagency.it

Tonali dal ritiro della Nazionale ha confessato di essere tifoso del Milan e che si ispira più a Gattuso che a Pirlo per il suo modo di giocare

Sono giorni importanti per Sandro Tonali, chiamato per la prima volta dal ct Roberto Mancini per l’impegno in Nations League con il Portogallo e l’amichevole con gli Stati Uniti. Il centrocampista classe 2000 del Brescia è uno dei pochi insieme a Marco Verratti ad essere stato convocato dalla Nazionale maggiore senza essere mai sceso nemmeno un minuto in Serie A e da molti viene già paragonato ad Andrea Pirlo per la qualità con cui gestisce il pallone. Tonali è diventato l’oggetto del desiderio di molte squadre italiane e tra queste ci sono anche Inter e Milan. I rossoneri sono però avvantaggiati perché a quanto pare possono contare sulla preferenza del giocatore. Tonali dal ritiro di Coverciano ha infatti parlato della sua prima esperienza con maglia azzurra e non solo ha ammesso di essere un grande tifoso del Milan ma che il giocatore a cui si ispira è proprio il suo attuale tecnico.

«E’ un’emozione fantastica, sto ripercorrendo il percorso calcistico di Verratti, spero di fare la sua stessa carriera. Essere qui è una sensazione bellissima. – ha detto Tonali – Pirlo? Non siamo simili, io mi sono sempre ispirato a Gattuso per la sua cattiveria, poi negli ultimi anni per caratteristiche fisiche mi paragonano a lui. Pressione? Sono felice di questo paragone, ma non penso a niente, apprezzo solo il paragone. Nicolato mi vede regista, ma tanti mi vedono mezzala: ora preferisco giocare play, sto crescendo e mi trovo bene. Futuro? Non ci voglio pensare fino alla fine di quest’anno. Ho sempre tifato Milan. Con Pirlo non ho mai parlato, ci siamo visti un anno e mezzo fa».