Connettiti con noi

News

Pagelle Fiorentina-Milan femminile: Spinelli sugli scudi, bene le altre

Pubblicato

su

Pagelle Fiorentina-Milan femminile: Spinelli goleador e women of the match, grande gara di Mauri e non solo…

Il Milan femminile batte la Fiorentina e conquista tre punti d’oro chiave Champions League, decide una rete di Giorgia Spinelli.

Korenciova 6: Sicura (a volte troppo) e attenta, la Fiorentina è pericolosa ma calcia poche volte nello specchio della porta.

Fusetti 6: Difende con sufficienza ma a tratti pasticciona, soffre le ripartenze viola, meglio nella ripresa.

Agard 6: Come la sua compagna di reparto è brava a chiudere gli spazi, ma non è sempre lucida, meriti di una Fiorentina agguerrita dopo il vantaggio rossonero. Nella ripresa sale in cattedra con grande personalità.

Spinelli 7, la migliore in campo: segna dopo nove minuti su assist di Tucceri, lotta come una leonessa in tutto il resto della sfida. Grazie alla propria fisicità, non permette alle avversarie di partire in contropiede. Si avventura palla al piede con coraggio e personalità, che crescita dell’ex Reims!

Bergamaschi 6: Si allunga troppe volte il pallone in contropiede, ma quando parte in velocità è quasi difficile da fermare, ci riesce Tortelli con un grande intervento nel secondo tempo.

Tucceri 6,5: Assist e sacrificio, si arrabbia quando non riceve la palla, si crea spazi tra le linee.

Grimshaw 6: un po’ ad altalena la scozzese, parte bene poi sparisce. Nella ripresa riparte con spirito e sacrificio, poi cala nuovamente. Bene ma non benissimo.

Boquete 6,5: Qualità e temperanza sono i due ingredienti che la contraddistinguono. Stanca nella ripresa, sostituita da Mauri.

Mauri 6,5: entra con personalità. Duttile nei minuti finali. Neutralizza il forcing finale Viola.

Jane 6,5: giostra con calma e sicurezza. Benissimo in fase di interdizione. Recupera molti palloni sulla trequarti, così così in quella di transizione, con qualche errore in appoggio. Resta una buonissima gara.

Giacinti 6: qualche errore sotto porta, ma lotta su tutti i palloni, non molla mai.

Dowie 6: Non trova il gol in un paio di occasioni ma apre gli spazi per le corsie con carisma. Fa tanto lavoro sporco.

Salvatori Rinaldi 6: entra per pochi minuti, ma bastano per far salire la squadra e conquistare minuti e polmoni per la propria squadra.

Ganz 7: Non si poteva chiedere di meglio. Soffre il giusto contro un’agguerrita Fiorentina, la sua squadra resiste e conquista tre punti d’oro chiave Champions League. Segna la scommessa Spinelli. Azzecca tutti i cambi.