Pagelle Cesena-Milan femminile: Kulis on fire, bene Spinelli e Giacinti

© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle Cesena-Milan femminile: Lidija Kulis risulta la migliore in campo, ottime prestazioni anche per Spinelli e…

Il Milan femminile ha battuto il Cesena 2-0. Ecco le pagelle rossonere:

Piazza 6: Praticamente ha osservato il match dalla propria porta, il Cesena non si è mai caso pericoloso: prende un gol (annullato giustamente per posizione chiara di fuorigioco).

Vitale 6,5: Rischia qualche volte la giocata anche quando non è necessario, coraggiosa. Difende con ordine.

Fusetti 6,5: l’impostazione del gioco è il suo marchio di fabbrica, copre bene gli spazi e tiene la linea difensiva sempre corretta.

Spinelli 7: Contro la Roma non ha particolarmente brillato ma ha saputo tenere testa a Thomas e Andressa. Oggi con grande umiltà e un poco di cattiveria in più, segna anche un bel gol da calcio d’angolo, non di testa ma bensì di sinistro. La sua stagione parte ufficialmente da oggi.

Rizza 6: Spinge ma non troppo sulla corsia, si trova molte volte nel posto giusto al momento giusto ma le sue compagne non rischiano il cambio gioco.

Rask 6: Gara senza macchia e senza lode. Potrebbe dare di più.

Simic 6: esordio ufficiale anche per Julia. La tedesca ha regalato i primi spunti di qualità, ma nonostante ciò, non sembrerebbe ancora al 100% della forma. Avrebbe bisogno di giocare con più costanza.

Mauri 6: Nel sommato sufficiente ma a tratti perde di lucidità, perde qualche contrasto a centrocampo. Meglio nella ripresa.

Kulis 7 (la migliore in campo): È ovunque, inizia a sinistra, poi si sposta a centrocampo. Disponibile e affiatata con la squadra. Dalla sua parte partono sempre le azioni più pericolose. Da segnalare due assist: uno a Spinelli e il successivo a Giacinti: magica.

Salvatori Rinaldi 5,5: l’unica vera tegola di oggi è proprio l’ex Florentia, che si divora un paio di grosse occasioni, la seconda soprattutto davanti all’estremo difensore romagnola. Corre a tratti a vuoto, meriti del Cesena che riesce a disorientarla. Qualche volta si accende ma oggi non è una grande giornata per lei. Contro l’Orobica servirà il riscatto.

Dowie 5,5: Anche l’inglese questo pomeriggio non ha sfornato una delle sue ottime prestazioni. Prende un palo dopo cinque minuti, poi a poco a poco si spegne. Niente paura, una gara storta può capitare a tutti, lei in modo particolare, sempre stata tra le migliori.

Bergamaschi 6,5: Subentra a Rizza ad inizio secondo tempo e subito fa capire alle avversarie di che pasta è fatta. Imprendibile sulla corsia di destra.

Giacinti 6,5: si mangia un gol già fatto, ma ne realizza uno molto importante, che chiude di fatto i giochi. Cuore e sacrificio sono i due ingredienti che colorano la sua ottima performance.

Agard 6: Staffetta con Fusetti entra con temperanza e sicurezza. È una routine. Certezza per Ganz.

Morleo 6,5: 20 minuti di tempo per dimostrare le proprie potenzialità. Non li spreca affatto, coraggio e personalità sin dalle prime battute. Recupera un paio di palloni a centrocampo. Classe 2003 e mi fermo qui. Il futuro è tutto suo.

Nano 6: Anche per lei 5 minuti e poco più. Sulla sinistra si fa sempre vedere, spinge sulla corsia, come chiede Mauruzio Ganz. Sarebbe bello vederla dal primo minuto contro l’Orobica. Talento assoluto.

Ganz 6,5: Vittoria con il minimo sforzo. Le rossonere dominano la gara dall’inizio alla fine ma sprecano diverse occasioni. In un paio di volte anche la sfortuna (palo e traversa) partecipa alla festa. Forse ci si aspettava un risultato diverso con un pizzico di reti di scarto in più ma fondamentale era vincere e l’obiettivo è stato portato a termine. Domenica testa all’Orobica.