Connettiti con noi

News

Mondiali biennali, duro scontro tra Ceferin e Infantino: il retroscena

Pubblicato

su

Durante un incontro tra la Fifa e le federazioni europee è andato in scena un duro scontro tra Ceferin e Infantino: il clamoroso retroscena

Il tema dei Mondiali biennali continua a tenere banco nei corridoi di Fifa e Uefa. Tanto da spingere a un duro scontro tra i “padroni” del calcio: Gianni Infantino e Aleksander CeferinCalcioefinanza.it spiega che il primo, durante un incontro tra FIFA e le federazioni europee, avrebbe detto: «Credo anche che il nemico del calcio non sia la Coppa del Mondo o non sia la FIFA, ma sono altre attività che i ragazzi e le ragazze seguono oggi. E dobbiamo vedere come insieme e insieme possiamo riportarli ad interessarsi al calcio. E vogliamo, per quanto mi riguarda, farlo tutti insieme come abbiamo sempre fatto negli ultimi anni».

Infantino avrebbe quindi aggiunto: «Credo che possiamo ancora trovare modi per sviluppare ulteriormente il calcio. Il Mondiale è enorme. È una grande, grande competizione di cui tutti traggono vantaggio dalla Coppa del Mondo e che dobbiamo stare molto attenti a ciò che facciamo con la Coppa del Mondo. Non andremo avanti per quanto mi riguarda con alcuna proposta se qualcuno dovesse essere danneggiato. Ma non possiamo semplicemente modellare nuove proposte sulla base dei feedback provenienti dall’Europa. Dobbiamo rispettare le opinioni di tutti».

Immediata la risposta di Ceferin, presidente UEFA: «Chiedo seriamente a te e alla FIFA di non spingere per un voto, perché ciò potrebbe avere conseguenze terribili per il calcio in generale. Non credo che sarebbe saggio andare a votare su una questione del genere. Non solo perché ci saranno gravi conseguenze che dovremo prendere, ma anche perché le parti interessate come club e leghe non hanno un voto e questa idea è dannosa per la loro esistenza».