Milito: «Stadio vuoto? Brutta sensazione. Derby del 2011 fa ancora male»

Milito
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Diego Milito ha parlato del derby che andrà in scena a San Siro tra poche ore

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Diego Milito ha parlato del derby che andrà in scena a San Siro tra poche ore: «Stadio vuoto? Sì, stranissimo: colpisce sempre vedere uno stadio vuoto, figurarsi in un derby così grande. In carriera mi è capitato solo una volta di giocare a porte chiuse, col Godoy Cruz, e ricordo una brutta sensazione. Ma non per tutti è un male: se io ho bisogno del tifo, qualcun altro può essere tranquillizzato dal non avere pressione».

INTER SENZA SETTE GIOCATORI – «Noi nel 2010 abbiamo vinto 9 contro 11… Io sono fiducioso nonostante le assenze perché la rosa è grande e l’allenatore ha il carattere giusto per motivare in una situazione così. L’Inter troverà stimoli nuovi e farà una grande partita».

RICORDO BELLO – «Il primo che ho giocato: 4-0. C’era ansia, sentivo che era qualcosa di speciale, un sogno che si realizzava. Ho segnato su rigore: rimane uno dei ricordi più belli della carriera».

RICORDO NEGATIVO –  «L’amarezza del 3-0 nel 2011: eravamo forti e, vincendo, potevamo lottare per lo scudetto poi vinto dal Milan di Ibra».