Milan, le ultime sul toto allenatore: i nomi dall’estero

© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan valuta anche nomi stranieri per il suo prossimo allenatore. Ecco i profili accostati ai rossoneri anche se Inzaghi resta in pole

L’amministratore delegato Ivan Gazidis in questi giorni ha dato qualche indicazione sul profilo che interessa al Milan per il suo prossimo allenatore dopo le dimissioni di Gattuso. Come spesso succede nel calciomercato sono già moltissimi i nomi accostati ai rossoneri, alcuni meno credibili di altri, ma comunque il dirigente non ha escluso la possibilità di assoldare un tecnico straniero. Tra i profili che potrebbero interessare il Milan ci sono Rudi Garcia, Paulo Fonseca e soprattutto Sergio Conceicao.

Garcia dopo aver fallito l’obiettivo di portare il Marsiglia in Champions League è stato sostituito da Villas Boas ed è attualmente libero. Fonseca ha chiuso la stagione al primo posto in campionato con lo Shakhtar Donetsk e potrebbe lasciare l’Ucraina. Il presidente del club, Rinat Akhmetov, ha infatti dichiarato: «Paulo è un allenatore giovane, ambizioso e altamente qualificato. Se i migliori club in Europa e nel mondo si interessano a lui significa che ha buone idee, e questo è un bene sia per Paulo che per il nostro club». Il profilo più in vista per i rossoneri è però Conceicao. L’ex giocatore di Lazio, Inter e Parma potrebbe lasciare il Porto dopo 2 stagioni con la conquista del secondo posto in campionato e l’esclusione ai quarti di finale di Champions con il Liverpool finalista. Il tecnico ha una discreta esperienza internazionale, sa lavorare con i giovani e hanno uno stile di gioco adatto alla Serie A.

Al momento comunque i principali candidati per la panchina del Milan sono Simone Inzaghi e Marco Giampaolo. Il primo discuterà con Lotito per capire se ci sono i presupposti per continuare la sua esperienza alla Lazio ed è il primo nome sulla lista del Diavolo. Il tecnico della Sampdoria, invece, sarebbe la seconda scelta.