Milan, la certezza che non ti aspetti: Musacchio perno della difesa

musacchio
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo una stagione trascorsa più in panchina che in campo, quest’anno sta trovando il meritato riscatto Musacchio: il nuovo leader casuale del Milan

In estate è arrivato nella faraonica campagna acquisti di Fassone e Mirabelli. 18 milioni dal Villareal e la garanzia di una titolarità che gli verrà poi tolta dal clamoroso approdo a Milanello di Leonardo Bonucci. Con Montella infatti Musacchio ha trascorso la maggior parte delle partite in panchina e anche con il subentro di Gattuso in corso d’opera le cose non sono cambiate. Quest’anno invece le cose per il centrale argentino sono nettamente cambiate: lo scambio Bonucci-Caldara durante l’ultima sessione di mercato estiva sembrava aver riproposto la medesima trama dello scorso campionato, con Musacchio tagliato fuori dall’ex Juve. Invece, proprio gli ostacoli (tattici prima, muscolari poi) che hanno frenato l’ex Atalanta, uniti ai problemi fisici dello Zapata post Mondiale, hanno offerto a Musacchio l’occasione d’oro.

Come riporta la Gazzetta dello Sport infatti, il numero 22 tra i difensori su cui Gattuso può contare è l’unico ad esserci sempre stato. Più di Calabria, Rodriguez, Laxalt, persino più di capitan Romagnoli: Mateo Musacchio è il titolarissimo a sorpresa del Milan 2018-19, e governerà il cuore della linea a quattro davanti a Donnarumma anche nel derby. Inutile specificare che l’appuntamento contro l’Inter di domenica sera sarà una ghiotta occasione per l’ex Villareal di confermarsi perno insostituibile di questo Milan: fermando Icardi la fiducia di Gattuso sarà completamente conquistata.

Articolo precedente
Biraghi, parla l’agente: «Gattuso stravede per lui, ma niente Milan a breve il rinnovo»
Prossimo articolo
BerlusconiFeltri su Berlusconi: «Critica il povero Gattuso, non è più presidente e dovrebbe tacere»