Connettiti con noi

News

Milan, Gattuso: «Non siamo una grande squadra, stiamo pagando a caro prezzo gli errori»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il Milan non riesce più a vincere, terzo pareggio consecutivo. Ad Empoli la gara è senza storia, ma i rossoneri escono comunque con un solo punto. Nel post partita Gattuso ha analizzato la delicata situazione

Partita diversa, stesso copione: il Milan gioca bene, crea occasioni, ma non conclude. Risultato? Terzo pareggio consecutivo, stavolta rimediato contro un Empoli veramente rinunciatario, salvo qualche spezzone del primo tempo. A fine partita Gattuso ha analizzato la situazione ai microfoni di Sky Sport 24:

SULLA PARTITA – «Penso che anche nel secondo tempo abbiamo creato tanto. L’errore ci può stare e li stiamo pagando a caro prezzo. Il rammarico e non chiudere le partite e questo sta diventando un problema. Parliamo di un’altra partita sfortunata, dobbiamo migliorare la fase realizzativa perché stiamo facendo fatica»

SULLE VITTORIE CHE MANCANO – «Quando commetti errori sistematici, ma per come vogliamo giocare, ci stanno. Quando non vinci giocando bene, un po’ di tranquillità si perde, non posso nasconderlo. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta. Dobbiamo stare tranquilli e lavorare»

SU ROMAGNOLI – «A Romagnoli non devo dire nulla. Il portiere loro ha fatto 4-5 miracoli. Dobbiamo fare meno errori possibili, dobbiamo guardare avanti»

SU CALDARA – «Caldara è infortunato. Avrà i suoi spazi, è un ragazzo molto intelligente e ha doti importanti. Speriamo di recuperarlo il più presto possibile»

SULLA CONCRETEZZA SOTTO PORTA – «Noi non siamo una grande squadra, dobbiamo essere più cinici e concreti e a noi ci manca tutto questo. Dobbiamo crescere e limare qualche errore. Abbiamo rischiato poco, ma in questo momento dobbiamo stare tranquilli e lavorare e i risultati non possono non arrivare»

SULLA GESTIONE DEL RISULTATO – «Abbiamo provato a gestire un po’, non facevamo una pressione ultra offensiva. Il rigore ci ha tagliato le gambe. Ma in quei 20-22 minuti non abbiamo rischiato nulla. Oggi abbiamo provato a gestirla e a palleggiare nella nostra metà campo. Prendiamo gol da tante partite e a livello mentale la stiamo pagando. I concetti dei difensori sono buoni»

SU HIGUAIN – «Speriamo ce la faccia per domenica. C’è un po’ di edema e vediamo domani cosa dicono i dottori».

Advertisement

Facebook

Advertisement