Milan, ecco l’analisi tattica di Ganz sulla stagione conclusa

Maurizio Ganz
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Ganz ha detto la sua riguardo alla stagione del Milan appena conclusa, salvando l’operato di Gattuso

Con il terzo e ultimo capitolo, dopo aver analizzato il collettivo e i singoli, abbiamo messo sotto osservazione il 2018/19 in generale ma anche in particolare, evidenziando qualche differenza rispetto al 2017/18.
La prima, la si legge guardando la classifica: i rossoneri, rispetto alla scorsa stagione, hanno totalizzato quattro punti in più in campionato. Non sono bastati per qualificarsi in Champions League, ma sono un passo in avanti di buon auspicio. Come spiega Maurizio Ganz, in veste di tattico di Milan TV.

Quella 2018/19 è stata la prima stagione gestita per intero da parte di Mister Gattuso, che dopo i sei mesi del 2017/18 ha potuto pianificare fin dal ritiro il suo lavoro. Un lavoro difficile ma svolto con professionalità, dedizione, sacrifici e senso di appartenenza: “Ha sempre ribadito l’importanza del gruppo“, segnala Maurizio Ganz.

Infine, una menzione a testa per Bonaventura e Romagnoli. Jack perché, a causa dell’operazione al ginocchio di fine novembre, di fatto non c’è mai stato ed è stata un’assenza pesante. Alessio perché, da capitano, si è confermato una presenza fondamentale. Per Maurizio Ganz “ha dimostrato personalità e carattere, un leader per la difesa” ed è stato il giocatore rossonero che ha sorpreso di più.

Fonte: acmilan.com