Connettiti con noi

News

Milan, che affare con Hauge: ora vale minimo 15 milioni

Pubblicato

su

Hauge si è messo ben in mostra negli spezzoni di gara che mister Stefano Pioli gli ha concesso fino a questo momento

Arrivato al Milan poco più di 2 mesi fa, Jens Petter Hauge sta ripagando la fiducia che il club rossonero gli ha dato acquistandolo dalla piccola squadra norvegese del Bodo Glimt. Il 21 enne norvegese, già 3 gol in questa stagione con il Milan, ha dimostrato, quando è stato chiamato in causa, di avere un enorme potenziale. Nel match di giovedì sera contro il Celtic, Hauge è stato il migliore in campo con una rete e un assist sul gol di Brahim Diaz. Pagato 5 milioni da Paolo Maldini, ora Hauge come minimo ha triplicato il suo valore. È giovane, vede la porta, è duttile, è rapido a giocare nello stretto e ha spirito di sacrificio, in pratica è un esterno d’attacco completo. Dopo aver scovato Alexis Saelemaekers lo scorso gennaio, lo scouting del Diavolo ha lavorato bene ed è andato a prendere anche Hauge. Per l’attuale Milan, il classe 1999 è un’ottima alternativa, ma in futuro avrà modo di imporsi anche fra i titolari.

Nel frattempo, la società si coccola il suo nuovo baby-talento, e in attesa della prima da titolare anche in Serie A, si sfrega le mani per una possibile plusvalenza da mettere a bilancio negli anni a venire.