Milan, c’è già una data possibile per il viaggio di Fassone a Nyon

Fassone
© foto www.imagephotoagency.it

Agenda fitta per i vertici societari rossoneri, domani è in programma il consiglio di amministrazione mentre il mese prossimo, Fassone volerà a Nyon

Consiglio di amministrazione previsto per domani a Casa Milan, con ordine del giorno orientato verso i conti trimestrali e i versamenti da parte di Mister Li. Questa riunione era stata programmata da tempo, ma a seguito del mancato settlement agreement da parte dell’Uefa avrà un’importanza diversa. Non a caso l’organo calcistico europeo ha seri dubbi sia sul rifinanziamento dell Rossoneri Sport, sia sulla disponibilità economica di Yonghong Li, chiamato nei prossimi giorni a versare la parte restate della ricapitalizzazione: 43 milioni di euro su 60. Dopo il no al Settlement Agreement, ora la decisione passa alla camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club UEFA (CFCB). Come riferito questa mattina da La Gazzetta dello Sport, il Milan presenterà una memoria scritta e potrebbe essere sentito: Fassone avrebbe già in programma un viaggio a Nyon per una data intorno al 7 di giugno.

Intanto la Uefa “blocca” il mercato rossonero in entrata: Jordan Veretout è uno dei nomi più graditi al Milan per il ruolo di mezzala. Il francese è valutato sui 15/18 milioni di euro dalla Fiorentina ma la decisione dell’Uefa potrebbe cambiare tutto: il massimo organismo ha avvisato la società Viola della possibile ammissione ai preliminari, in quel caso il francese sarebbe tolto dal mercato.

Articolo precedente
yonghong milanMilan, domani c’è il consiglio di amministrazione: Uefa sarà argomento in più
Prossimo articolo
PercassiPercassi: «Mi dispiacerebbe se il Milan perdesse l’Europa, se l’è meritata sul campo»