Milan attento, la Fiorentina ha motivazioni ancora molto valide: non c’è aria di resa

© foto www.imagephotoagency.it

Sarà una gara fino all’ultimo minuto quella tra Milan e Fiorentina, le motivazioni alla squadra di Pioli non mancano, nonostante sia quasi impossibile raggiungere l’Europa League

Federico Chiesa, Marco Benassi e Giovanni Simeone, tre nomi eccellenti dai quali la Fiorentina vorrà ripartire nella prossima stagione, chiudendo al meglio quella attuale. elementi su cui la squadra viola punta soprattutto in ottica futura, dato che il più grande anagraficamente dei tre è l’ex granata, classe 1994. A Milano la squadra di Pioli si gioca oggettivamente poco ai fini della classifica (l’Atalanta ha 3 punti in più ed una differenza reti migliore) ma per i singoli interpreti sarà tutt’altro che una gara superflua, Chiesa vorrà sicuramente  incrementare il proprio bottino e magari segnare a una big come il Milan che tanto avrebbe bisogno di un esterno d’attacco con le sue caratteristiche. Benassi invece vorrebbe convincere Mancini a prenderlo in considerazione per il nuovo ciclo della Nazionale; Simeone infine potrebbe battere quel “record” di Batistuta, dei 13 gol nella stagione d’esordio e replicare la rete già segnata all’andata (1-1 replica di Calhanoglu).

La sconfitta di Cagliari pesa come un macigno a questo punto della stagione, il pari dell’Atalanta avrebbe potuto cambiare completamente le prospettive ma ormai non c’è più tempo, il Milan deve vincere per passare un’estate “tranquilla”, la viola invece dovrà onorare la maglia e soprattutto dare il massimo per rispetto nei confronti dell’Atalanta che si gioca il sesto posto con i rossoneri.

Articolo precedente
Suso, stagione finita e probabili saluti: cartellino accessibile a molti club
Prossimo articolo
MirabelliMilan, un centrocampista del Toro tra i piani di Mirabelli: attenzione allo scambio