Connettiti con noi

News

Massara: «Puntiamo sull’Europa League. Ibra? Porteremo la famiglia qui»

Pubblicato

su

Frederic Massara ha parlato ai microfoni di Sky Sport a pochi minuti da Sparta Praga-Milan, ultima gara del gruppo H di Europa League

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Frederic Massara ha parlato della sfida in programma questa sera tra Milan e Sparta Praga. Ecco le sue parole:

PAOLO ROSSI – «Un grande giocatore e una persona che ha lasciato in questa società un ricordo splendido. Tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di vivere il Mondiale del 1982 è quasi un eroe nazionale, ci stingiamo intorno al dolore della sua famiglia».

LA GIOVINEZZA – «La gioventù è una sfida perché si vuole mantenere un livello di competitività alto. I giovani fanno bene ma servono anche giocatori d’esperienza, è un buon mix. La gara di oggi permetterà ad alcuni di mettere minuti sulle gambe in una gara dal sapore internazionale e che vogliamo vincere».

AMBIZIONE DETTATA DALLA STORIA – «Sono un po’ cambiati i tempi me le ambizioni e gli stimoli sono sempre le stesse. Il Milan trasferisce una storia ed un’ambizione obbligatoria che viene percepita da questi ragazzi. La storia di questo club è colto sin dal primo momento a Milanello».

MIGLIORAMENTI – «Dobbiamo consolidare questa struttura di squadra e cercare quei tasselli che possano dare un contributo in più. Ne parleremo con l’allenatore, di cui siamo molto soddisfatti. L’identità della squadra è chiarissima, siamo fiduciosi e proveremo a fare ancora meglio anche in Europa League. Abbiamo fatto di tutto per raggiungerla e ora vogliamo andare avanti il prima possibile».

DIFENSORE CENTRALE – «Prosegue la ricerca di un’opportunità. Questo sarà un mercato particolare che risentirà della crisi finanziaria mondiale. Ci faremo trovare pronti se ci saranno occasioni da sfruttare sul calciomercato».

HAUGE – «Hauge è un ragazzo che ha delle grandi qualità ed è sfacciato. Ha personalità, non ha paura, ed è sfacciato. Tenta sempre il dribbling e osa tanto in campo. Abbiamo deciso di scommettere su di lui ma non era una cosa scontata, anche in questo il lavoro del mister è stato straordinario nell’essere riuscito a farlo crescere così velocemente».

FUTURO IBRA – «Ibrahimovic? Penso che sia un tema da affrontare più avanti, da affrontare insieme a lui così come l’estate scorsa. Se Ibra terrà questa voglia di giocare e vorrà farlo con lui noi saremo ben felici di accontentarlo. Gli manca la famiglia? Cerchiamo di farla venire qui».