MN24-Presentazione Kjaer e Begovic:«Qui per portare il Milan più in alto»

Kjaer Begovic
© foto @AcMilan

Oggi alle 14.00 c’è stata la conferenza di presentazione dei nuovi acquisti Simon Kjaer e Asmir Begovic:«Portiamo il Milan dove merita»

Oggi alle ore 14.00 ci sarà la conferenza stampa di presentazione per gli ultimi acquisti del Milan Simon Kjaer e Asmir Begovic. Segui la live su MN24.

Kjaer

Quali sono prime sensazioni al Milan: «Per me è sempre stato un sogno venire al Milan. È una società molto grande, si sente che c’è una grande storia, per me è un piacere e sono molto contento.»

Obiettivi al Milan: «È sempre speciale quando un idolo ti chiama e ti chiede di venire al Milan. Quando ti chiama Maldini è qualcosa di grande. Ho firmato e il mio obiettivo è fare bene e rimanere poi.  Vogliamo fare più punti possibili e migliorare. La qualità c’è nel gruppo. Sono venuto per portare la mia esperienza e dare una mano. Ho giocato più di 500 partite a livello internazionale, l’obiettivo è dare una mano ai giovani e fargli vedere che anche a 30 anni non ti fermi. Io do il massimo ogni volta»

Effetto Ibrahimovic: «Uno come Ibra porta qualcosa a tutti. Dobbiamo migliorare e arrivare più in alto possibile. L’ho incontrato un po di volte nella carriera, ora non c’è nessun problema, parliamo tranquillamente e abbiamo un obbiettivo comune, quello di portare il Milan in alto. Ibra è un campione e parlano i suoi titoli.»

Sul derby e su Eriksen: «Di Eriksen non voglio parlare. Sul derby, ne ho fatti tanti e spero di aggiungere questo alla lista.»

Sull’Atalanta e sulla trattativa:« Sono arrivato all’ultimo giorno di mercato e non è andata bene a livello tattico. L’Atalanta è un grande club, peccato, ma devo ringraziarli per avermi dato questa possibilità. Non è andata bene con Gasperini per questioni tattiche»

Su San Siro:« Ho giocato più volte a San Siro, è uno degli studi più belli al mondo e sono contento di giocare qui.»

Begovic

Quali sono prime sensazioni al Milan: «È stato incredibile il benvenuto che mi è stato dato. Vediamo cosa mi darà il club nei prossimi mesi.»

Su Donnarumma: «È molto bravo tra i pali, sono qua per spingerlo. Gianluigi è uno dei migliori al mondo e raggiungerà molti successi»

Obiettivi: «L’obiettivo è quello di portare il club al successo. Dobbiamo giocare ogni partita e dare tutto per questo club.»

Su Ibra: «Lui è un grande leader e ci darà una grossa mano. Affrontarlo è sempre stato difficile e incredibile.»

Sulla sua esperienza all’estero: «Al Bournemouth alcune cose non hanno funzionato, ma so cosa posso dare a questa squadra. Al Chelsea ho avuto un’ottima esperienza. Futuro? Adesso il piano è rimanere fino a giugno, poi vedremo»

Su San Siro: «San Siro è uno stadio con una grande storia, è uno dei più belli e non vedo l’ora di giocarci.»

Differenza tra Serie A e Premier: «Ho sentito molte cose sul calcio italiano e ho molti amici che hanno giocato qui. Non credo ci sia una grande differenza nelle partite, ci sono giocatori molto forti e non vedo l’ora di iniziare.»

Ore 14.15: Finisce la conferenza stampa.