Higuain, spunta un clamoroso retroscena sulla trattativa con il Milan

Higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Emerge un retroscena sulla trattativa che ha portato Gonzalo Higuain al Milan. Ecco la spiegazione da parte di…

Il mancato arrivo di un grande attaccante è stato il grande problema della scorsa stagione rossonera. Dopo tante voci, arrivarono solo Nikola Kalinic e Andrè Silva che fallirono alla loro prima stagione in maglia milanista. I tifosi avevano tanto atteso il colpaccio: in lista c’erano Andrea Belotti, Alvaro Morata e soprattutto Pierre-Emerick Aubameyang. Quest’ultimo era il vero obiettivo di Massimilano Mirabelli che ai microfoni di Qsvs ha confermato la trattativa: «Quando stavo trattando Aubameyang, che aveva un costo importante, per Montella la prima scelta era Kalinic. Io da questa situazione ero pressato, dovevo ascoltare anche il mio allenatore. Andare a comprare un attaccante da grande squadra comporta un grande esborso economico». 

Insomma, come già noto da tempo, fu Vincenzo Montella a chiedere il croato della Fiorentina, anche se ancora non c’è stata una dichiarazione in merito da parte dell’Aeroplanino. Decisamente più interessanti sono le affermazioni di Mirabelli su Gonzalo Higuain, da molti addetti ai lavori ritenuto un colpo di Leonardo: «La trattativa con Higuain l’avevamo avviata noi, avevamo parlato con Morata e con Immobile prima di andare via quest’estate. È normale che quest’anno si sarebbe dovuto puntare su un attaccante e concentrare le forze su questo acquisto» – ha dichiarato l’ex ds rossonero.

Secondo quanto affermato da Mirabelli, fu la vecchia dirigenza ad intavolare l’affare Pipita con la Juventus prima della cessione della società al fondo Elliott. Sarà vero?

Per le altre dichiarazioni di Mirabelli clicca qui.

Articolo precedente
CrespoEx rossoneri, nuova avventura calcistica per Crespo
Prossimo articolo
Iniesta e Torres ostacolano il Milan, ecco il motivo