Gattuso: «Calhanoglu non può sbagliare così tanto. Cutrone e Piatek? Sono compatibili»

Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Ecco le dichiarazioni di Gennaro Gattuso al termine della partita di San Siro pareggiata contro il Napoli

Il Milan non è andato oltre lo 0 a 0 contro il Napoli, ma ha offerto una prestazione positiva. I rossoneri hanno giocato alla pari senza mai soccombere. In avanti è mancata un po’ di cattiveria, con un Calhanoglu decisamente sottotono e un Suso non proprio ispirato questa sera. Le note positive vengono dalla coppia Romagnoli-Musacchio che si è comportata bene e soprattuto da Piatek, all’esordio in maglia rossonera. Gattuso può essere soddisfatto della prima a San Siro del bomber polacco.

Intervistato da DAZ, Gattuso ha così commentato la partita del Milan: «La squadra mi è piaciuta molto. Abbiamo fatto un buon primo tempo anche se abbiamo sbagliato tantissimo negli ultimi 20 metri. Il Napoli crea preoccupazioni costanti ma la squadra mi è piaciuta molto. Purtroppo sul finale la stanchezza ha preso il sopravvento e abbiamo fatto il loro gioco slegandoci». 

Cutrone e Piatek insieme: «Si possono giocare, in questo momento però dobbiamo stare equilibrati. Il calcio italiano è cambiato negli ultimi tempi. Occorre chiudere le linee di passaggio. In questo momento se non giocano insieme non è per le caratteristiche dei due ma perché ci serve maggiore equilibrio. Quest’anno abbiamo giocato diverse partite con due attaccanti ma ho sempre avuto la sensazione di soffrire un poco a centrocampo». 

L’errore nell’ultimo passaggio: «Penso che questa squadra se sbagliasse meno in fase di transizione potrebbe fare molto di più. L’applicazione dei giocatori è fantastica, purtroppo quando facciamo l’ultima scelta sbagliamo. Devo essere più bravo io e lo staff ad lavorare molto di più in questo senso. Io insegnare l’ultimo passaggio? No, da giocatore la passavo a chi sapeva che farsene del pallone. Se sbagliavo io o se sbaglia Kessié che macina chilometri ci può stare ma se gli errori li commettono Paqueta e Calhanoglu significa che devono migliorare».