Dalot: «Scudetto? Vorrebbe dire rimettere il Milan al Top»

Dalot
© foto www.imagephotoagency.it

Diogo Dalot ha parlato del lavoro svolto nel corso di questi mesi al Milan e della sua personale ambizione

Intervistato da Associated Press, Diogo Dalot ha così parlato della sua personalità: «Sono una persona sicura di sé. Conosco le mie qualità, so cosa sono in grado di fare, ma se poi non riesci a giocare, questo non basta. Ora sono tornato di nuovo a sentire l’erba, ritrovare la sensazione di giocare le partite, vincere e giocare 90 minuti e questo è stato fantastico».

SCUDETTO – «Sarebbe più speciale vincere il titolo, non per aver battuto la Juve o l’Inter, ma per aver rimesso il Milan al top, vincendo il titolo dopo tanti anni. Ci piace questo tipo di pressione. Ci piace avere squadre sotto che ci spingono e ci danno attenzioni pensando: ‘Ok, se perdete, noi siamo lì’. Ci fa piacere avere questo tipo di sfide».

MOURINHO – «Quando ha detto che ero il terzino giovane migliore d’Europa? È stata una frase che ho tenuto con me fino ad oggi. Che l’abbia detta lui è ancora più speciale perché sappiamo tutti che è un allenatore fantastico, uno dei migliori di sempre e quella frase mi ha dato un po’ più di responsabilità».