Connettiti con noi

HANNO DETTO

Conferenza stampa Pioli: «Gara importante. Romagnoli, Calabria e Bennacer a disposizione»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Pioli: le parole del tecnico rossonero alla vigilia del big match di San Siro contro la Juventus

Le parole di Stefano Pioli in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Juventus. Le sue dichiarazioni.

DAVANTI ALLA JUVE IN CLASSIFICA«La nostra classifica è buona, ma è evidente che la Juve è in un ottimo momento di forma. Non sarà sufficiente una prestazione normale, dovremo alzare il livello e ne abbiamo le capacità.»

PARTITA DA MILAN«Bivio o svolta no, ma è una gara importante, non decisiva. La Juve è imbattuta da 8/9 partite e cerca di recuperare punti, vincere domani sarebbe importante per la classifica.»

INFORTUNI«Romagnoli, Calabria e Bennacer sono rientri importanti, sono tutti a disposizione. Ibra è pronto come tutti noi.»

PAROLE THEO HERNANDEZ«Fa parte della funzione di un allenatore far crescere i giocatori, soprattutto i giovani che hanno bisogno di consigli e di essere seguiti. Credo che uno dei miei compiti è far esprimere al massimo i miei giocatori, il nostro è un rapporto di dare per avere. Diamo tutto noi stessi per la squadra.»

IBRA TREQUARTISTA ED IBRA PUNTA«Assolutamente no, almeno non ad inizio partita. Abbiamo i nostri equilbri.»

BRAHIM DIAZ«Credo che abbia avuto un calo di condizione, adesso è recuperato a livello fisico. Non sempre nelle ultime partite è stato decisivo con la palla, ma lo è stato con i movimenti. Da giocatori di qualità ci si aspetta delle giocate decisive.»

QUALITÀ«Ne abbiamo tante a livello tecnico e mentale, giochiamo con positività e forza. Sappiamo che nelle partite ci sono delle difficoltà da superare giocando da squadra.»

MERCATO«Il nostro è un progetto a lungo termine, è vero che se ci sarà la possibilità di migliorare la rosa lo faremo. Ora conta la partita di domani.»

PAROLE DI ALLEGRI«Il momento che i club stanno vivendo è evidente. Basta guardare le riduzioni degli spettatori quanto stiano facendo perdere in termini di incassi. Ogni club fa i conti alla propria programmazione, noi abbiamo idee chiare. Abbiamo sviluppato un percorso fatto di una miscela di giocatori giovani e già maturi. Siamo competitivi per stare nelle alte posizioni, ora ci manca lo step finale. Ci sono idee chiare e giuste.»

IBRAHIMOVIC«Ha avuto le sue occasioni, domani non creeremo 10 occasioni da gol come con lo Spezia, ma avremo delle situazioni in cui potrà essere determinante.»

ARBITRO«Domani è un’altra partita, importante per la classifica. L’arbitro deve arbitrare con serietà e capacità, con la serenità necessaria.»

SULLA SETTIMANA«Di lavoro intenso, per rivedere situazioni in cui dovevamo essere attenti e determinati. Domani mi aspetto il massimo, la normalità non ti porta all’eccellenza. Dobbiamo fare uno sforzo straordinario sotto ogni punto di vista.»

SUI CONFRONTI CON ALLEGRI«Dovrei guardare troppo indietro sul fatto che non ho mai vinto contro di lui. È un dato negativo da cambiare immediatamente.»

TONALI«È importante e sta crescendo tanto, la sua maturazione non è terminata. Sta lavorando per crescere in alcune situazione. Il capitano del futuro? Ho giocatori molto responsabili, non è importante la fascia ma avere un gruppo professionale.»

RINFORZO IN DIFESA«Se c’è la possibilità di migliorare il club si è dimostrato attento, il mercato non dipende da noi. Io sono contento dei giocatori che ho a disposizione.»

REBIC E LEAO INSIEME«Siamo aperti a tutte le soluzioni, in corso della partita possono esserci.»

DIFFERENZE CON L’ANDATA«È stata equilibrata, senza che nessuna squadra abbia messo sotto l’altra, cosa che mi aspetto anche domani. I valori delle squadre sono alti. Sarà una partita da lottare centimetro per centimetro.»

CHE OCCHI HA VISTO NEI SUOI GIOCATORI«Ho visto giocatori attenti e determinati. Ci si aspetta una partita come deve essere. Se continuiamo con i parallelismi diventa difficile andare avanti. L’anno scorso con lo Spezia è stata la peggiore della stagione, quest’anno non è stato così»

LEAO«È cresciuto nella disponibilità a lavorare. È un ragazzo giovane con abitudini diverse, hanno avuto necessità di tempo. Quando c’è talento e disponibilità arrivano traguardi importanti, ma non si deve accontentare.»

BENNACER«È tornato bene, è pronto per giocare.»

RUOLO MESSIAS«Può giocare sulla trequarti, ma ora si sente a suo agio sulla destra. Ha le qualità per adattarsi.»

PROBLEMA DA RISOLVERE«Il compito di ogni allenatore è dare soluzioni, domani ci saranno difficoltà. La Juve difende bene ed ha aumentato il livello della loro pressione, servirà un livello tecnico molto alto.»

CUADRADO «Non so che scelte farà Allegri, ma la nostra strategia prevede un certo posizionamento.»

SULLA MENTALITÀ – «La testa dei giocatori è positiva, con lo Spezia è stata una serata difficile ma è superata. Domani affrontiamo un avversario di altissimo livello.»