Calhanoglu e i compagni stanno con Pioli: Rangnick già delegittimato?

© foto Stefano Pioli, tecnico del Milan - foto Daniele Buffa/Image Sport

Le parole pronunciate da Hakan Calhanoglu ieri sera hanno scavato già un solco tra il Milan attuale e il progetto targato Ralf Rangnick

Le parole pronunciate ieri sera da Hakan Calhanoglu al termine di Milan-Bologna hanno attestato la vicinanza della squadra nei confronti di Stefano Pioli. Vincere per l’allenatore, per confermarlo al Milan anche l’anno prossimo nonostante il futuro sembri già essere scritto.

I recenti risultati positivi inanellati dai rossoneri in campionato sembrano anche aver aperto gli occhi ad Elliott e Gazidis che pensano ad una possibile convivenza tra Pioli e Rangnick il prossimo anno. A fare ulteriormente la differenza è il fatto che a pronunciare queste parole sia Hakan Calhanoglu, uno dei giocatori cardine anche per Ralf Rangnick che in diverse occasioni in passato ha provato di aggiungerlo al Lipsia.