Attento Milan: Chelsea e Real Madrid hanno messo Suso nel mirino

© foto www.imagephotoagency.it

Il Chelsea e il Real Madrid sarebbero disposti a pagare la clausola rescissoria prevista dal contratto di Suso ma per il Milan è incedibile

Suso non è mai stato così decisivo come in questo inizio di stagione. Lo spagnolo non solo è diventato uno dei fedelissimi dell’allenatore Gennaro Gattuso ma viaggia su un ruolino di marcia praticamente identico a quello di un fenomeno mondiale come Cristiano Ronaldo con 7 assist e 4 gol in 12 partite tra Serie A ed Europa League. Numeri di questo genere non possono che attirare l’attenzione delle big dei maggiori campionati del Vecchio Continente ed oggi il dubbio che l’esterno di Cadice possa davvero lasciare il Milan diventa sempre più concreto. Stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il Chelsea avrebbe messo gli occhi su Suso e a richiederlo espressamente sarebbe stato l’allenatore Maurizio Sarri, suo grande estimatore fin da quando era a Napoli. L’estate scorsa si era infatti parlato di un possibile scambio tra lo spagnolo e il connazionale José Maria Callejon. Inoltre, Marina Granovskaia, direttore del club londinese, ha incontrato l’agente del giocatore, Alessandro Lucci, per discutere del contratto di Davide Zappacosta e non è escluso che abbia provato a sondare il terreno per Suso. Le offerte non finiscono però qui. Il Corriere della Sera afferma che anche il Real Madrid è interessato al cartellino dell’attaccante rossonero e che quest’ultimo sia attirato dall’idea di giocare la Champions League.

Il Milan dal canto suo non sembra particolarmente preoccupato dalla situazione ma deve comunque discutere con l’entourage del giocatore che chiede un adeguamento del contratto. Suso ha uno stipendio inferiore rispetto a quello di Higuain, Donnarumma, Bakayoko, Biglia e Romagnoli e vorrebbe qualcosa in più rispetto agli attuali 3 milioni di euro a stagione. Il direttore generale Leonardo pare sia disposto a trattare per quanto riguarda l’ingaggio ma non intende abbassare la clausola rescissoria da 38 milioni di euro valida per l’estero, che scadrà il prossimo 15 luglio. Anzi, Leonardo vorrebbe alzarla ulteriormente per frenare i bollenti spiriti dei club interessati a Suso. Nei prossimi giorni il dirigente dovrebbe comunque incontrare Lucci per iniziare la trattativa per il rinnovo.

Articolo precedente
Udinese-Milan, i precedenti: i rossoneri non vincono da tre anni
Prossimo articolo
Oggi Biglia si sottoporrà agli esami strumentali: c’è pessimismo