Allenatori Milan sotto la gestione Elliott: le medie a confronto

Elliott
© foto Gordon Singer, proprietario del fondo Elliott

Tempo di bilanci con lo stop forzato: le medie e le differenze tra i tre allenatori alla guida del Milan da luglio 2018 ad oggi

Lo stop forzato causa Coronavirus decreta i primi bilanci della gestione a stelle e strisce del Milan dall’insediamento del fondo Elliot. I tre allenatori Gattuso – subentrato a Montella durante la gestione cinese – Giampaolo e Pioli hanno portato medie punti non soddisfacenti dal luglio 2018: l’allenatore calabrese grazie alla sua media punti di 1,79 a partita ha sicuramente registrato i risultati migliori della banda rossonera, conducendola ad un solo punto dal sogno europeo nel maggio scorso.

Ampiamente inferiori le medie apportate dal sostituto Giampaolo, ossia la scelta più contestata ai dirigenti dell’area tecnica rossonera dell’ultimo periodo, con un misero 1,29 a partita; la media di 1,54 registrata dall’attuale tecnico Pioli ha sicuramente censito una crescita non tanto nei punti conquistati dalla squadra, quanto dal punto di vista del gioco e della consapevolezza di poter affrontare a testa alta qualunque tipo di avversario in ambito nazionale. Tuttavia la strada che intendeva intraprendere il fondo Elliot non è ancora stata tracciata: da giugno si cambierà ancora con l’arrivo di Ralf Rangnick