Stadio Milan, da San Siro a Rogoredo: il punto sulle opzioni

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Marco Fassone agli Azionisti sono chiare: il Milan vuole avere, nel medio periodo, uno stadio di proprietà

San Siro in solitaria, San Siro con l’Inter o altro impianto? Sono queste, al momento, le tre opzioni per quanto concerne la prossima Casa del Diavolo. L’edizione odierna di Tuttosport si concentra sulle possibilità che il Milan decida di traslocare.

NO A ROGOREDO – Secondo le ultime indiscrezioni, il Comune di Milano avrebbe proposto al club rossonero l’area di Rogoredo per il nuovo impianto. Proposta subito rifiutata dalla dirigenza rossonera, più concentrata invece su San Siro – l’Inter ha dichiarato più volte di voler proseguire a San Siro – o altrove. L’idea del club è quella di ascoltare la voce dei tifosi in merito ma non è da escludere un trasloco. Al Milan, infatti, stuzzica l’idea di uno stadio di proprietà con la possibilità di essere aperto al pubblico sette giorni su sette con telecamere e riprese personalizzate in modo da rendere unico il prodotto. Un’ipotesi per il momento ma che, da qui all’avvenire, potrebbe diventare realtà.

Articolo precedente
donnarummaDonnarumma ma non solo: la base rossonera dell’Italia che verrà
Prossimo articolo
Ricardo RodriguezRodriguez, il miglior terzino della storia svizzera che Montella schiera centrale