Rinnovo Ibrahimovic favorito dal decreto crescita: stesse cifre ma meno tasse

Ibrahimovic
© foto Zlatan Ibrahimovic, in attesa di rinnovo - foto Matteo Gribaudi/Image Sport

Rinnovo Ibrahimovic al Milan favorito dal decreto crescita: i rossoneri possono proporre le stesse cifre ma pagando meno tasse

L’avvio di Zlatan Ibrahimovic ha già convinto tutti, anche lo svedese stesso, riguardo il proseguo della propria carriera in rossonero. A 39 anni Ibra è capocannoniere della Serie A con una media reti/minuti giocati tra le migliori d’Europa, in un Milan che con lui in campo guida il campionato e il proprio girone di Europa League in solitaria.

Proprio per questo motivo la dirigenza rossonera, in accordo con la proprietà, si sta già mettendo a lavoro per mettere a punto il rinnovo di contratto da proporre al centravanti svedese e al suo agente Mino Raiola: un prolungamento che, scrive La Gazzetta dello Sport, consentirebbe al club di risparmiare sulle tasse grazie al decreto crescita essendo un cittadino straniero con residenza fiscale di almeno due anni in Italia.