Questo Calabria è da Nazionale, Mancini ci rifletta

Calabria
© foto www.imagephotoagency.it

Davide Calabria merita la Nazionale, Roberto Mancini dovrà tener conto della duttilità e dello stato di forma di uno dei giovani più promettenti della Serie A

Questa settimana torna la Serie A prima della pausa delle nazionali che permetterà a Roberto Mancini di varare un nuovo gruppo in vista dei prossimi impegni internazionali. Tra i blocchi prevenienti dal medesimo club c’è sicuramente quello milanista con la linea difensiva che oltre all’estremo difensore Gigio Donnarumma, vedrà anche il tandem di centrali Caldara e Romagnoli anche in azzurro. Un reparto quasi completo ma che potrebbe sicuramente essere ampliato con il meritato ingresso nella lista dei convocati anche di Davide Calabria terzino destro giovane ma già completo come sottolineato dalle oltre 50 presenze collezionate a solo 21 anni con la maglia del Milan tra Serie A e competizioni europee. L’esterno basso rossonero è divento un punto saldo delle retroguardia rossonera grazie alle sue ottime doti di copertura e all’instancabile corsa che gli ha permesso, inoltre, di realizzare due gol di pregevole fattura uno con la Roma all’Olimpico nella passata stagione e uno contro il Napoli lo scorso sabato sera.

Ancora a secco di presenze con la maglia dell’Italia, Davide Calabria ha raggiunto adesso la maturità giusto per fare il proprio esordio anche con la Nazionale maggiore dopo aver “gavettato” con ogni rappresentativa giovanile a partire dall’Under 17. Sabato prossimo, all’indomani di Milan-Roma, Roberto Mancini sarà chiamato a diramare la propria lista in vista dei prossimi impegni amichevoli contro Polonia e Portogallo. Un’eventuale assenza di Davide Calabria, duttile terzino capace di giocare sia a destra che a sinistra, sarebbe un delitto visto l’ottimo rendimento mantenuto nel corso della passata stagione e confermatosi anche nella gara d’esordio contro il Napoli.

Articolo precedente
DonnarummaMilan, Donnarumma subito nel mirino: Reina può aiutarlo
Prossimo articolo
Milan, il resoconto del cda: niente ansia per le sanzioni Uefa. Milan China un flop