Connettiti con noi

News

Pagelle Sampdoria Milan: Diaz trascinatore, Theo salvato da Maignan

Pubblicato

su

Pagelle Sampdoria Milan: i voti ai protagonisti del match, valido per la prima giornata di Serie A 2021/22

I voti e le pagelle di Sampdoria Milan, prima giornata di Serie A 2021/22. LA CRONACA DEL MATCH

TOP: Brahim Diaz


FLOP: Theo Hernandez


VOTI

Maignan 7 Dinoccolato, non bello stilisticamente ma tremendamente efficace; eccellente in presa alta, decisivo su Gabbiadini e con quel destro (al netto di qualche rischio gratuito, ndr) la mette dove vuole.

Calabria 7 Insignito dei gradi di capitano fornisce l’assist per il gol partita di Brahim Diaz (dall’88’ Romagnoli sv).

Kjaer 6 Una sola sbavatura che però gli costa un’ammonizione evitabile per il fallo su Verre nel finale.

Tomori 6,5 Va a prendere il suo uomo anche sulla bandierina del calcio d’angolo nella metà campo avversaria.

Theo Hernandez 5 Tanti errori, di cui uno clamoroso che poteva costare carissimo; per fortuna lo salva Maignan.

Tonali 6,5 Il suo approccio ha un piglio totalmente differente rispetto al giocatore timido visto lo scorso anno; deciso e combattivo in mediana, c’è da migliorare nella fase d’impostazione.

Krunic 6 Un utile ‘rompiscatole’ in mediana.

Saelemaekers 6 E’ lui l’uomo di equilibrio tattico nello scacchiere di Pioli; l’intesa con Calabria è sempre più affinata (dall’81’ Florenzi sv).

Brahim Diaz 7,5 Finché ne ha, è semplicemente imprendibile; trova il gol partita (con la complicità di Audero, ndr), arretra per farsela dare da Maignan, offre sempre una soluzione ai compagni, strappa, attacca lo spazio, apre il gioco, smista, crea. Si è letteralmente caricato la squadra sulle spalle (dal 69′ Bennacer 5,5 Un suo grave errore nel finale poteva costare caro).

Rafael Leao 5,5 Da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più; quando si accende fa vedere cose interessanti ma le pause continuano ad essere troppo lunghe (dal 69′ Rebic 6 Sfiora il raddoppio nel finale).

Giroud 5,5 Combattere da solo tra Yoshida e Colley non è semplice; sgomita ma non sempre riesce a dar sfogo alla manovra. Avrebbe l’occasione per il 2-0 ma se la fa parare da Audero e poco importa se l’assistente ha segnalato il fuoriogo; con ogni probabilità il VAR avrebbe cambiato la decisione qualora l’avesse messa in rete.

All. Pioli 6,5 La Sampdoria pressa a tutto campo? Nessun problema, palla a Maignan che la gioca sopra saltando la linea di pressione doriana. La tattica funziona per tutto il primo tempo, dopodiché la squadra perde di compattezza, subentra un po’ di stanchezza e ci si deve trincerare in un 3-5-2 finale per reggere l’urto finale. Tre punti per iniziare bene la stagione, missione compiuta.

Sampdoria (4-2-3-1): Audero 4,5; Bereszynski 5, Yoshida 6,5, Colley 6,5, Augello 5 (dal 72′ Murru 5,5); Thorsby 6, Ekdal 6 (dall’86’ Adrien Silva sv); Candreva 5, Gabbiadini 6,5 (dal 72′ Verre 6), Damsgaard 6; Quagliarella 5. All. Roberto D’Aversa 6.