Mirabelli: «Non rispondo a Berlusconi, noi abbiamo le idee chiare»

© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Mirabelli diplomatico su dichiarazioni fatte da Berlusconi. Il ds ha anche seguito il finale di partita da bordocampo

Massimiliano Mirabelli evita le polemiche e non risponde alle critiche fatte da Silvio Berlusconi al nuovo Milan. Intervistato prima dalla partita, il ds rossonero ha scelto dichiarazioni diplomatiche: «Non ho l’autorità per rispondere a Berlusconi, che rimane un grande tifoso del Milan e come tutti i tifosi vive l’umore in base ai risultati. Noi la prendiamo sempre come un fatto positivo quando parla lui».

Il dirigente ex Inter si è dichiarato ottimista per il futuro della squadra e della società sottolineando come il percorso sia ancora lungo: «La squadra pian pianino col lavoro sta sempre dimostrando di avere una sua identità. Noi abbiamo chiaro il nostro percorso, sapevano che mettere tutti questi giocatori insieme non era facile, però siamo sereni, siamo sicuri di avere buon gruppo e un buon allenatore, vorremmo dare qualche soddisfazione ai nostri tifosi con qualche risultato. Sappiamo che il percorso è un po’ duro ma penso che alla fine questa squadra possa aprire un buon ciclo».

BORDOCAMPO – Intanto nel finale tra Milan e AEK Atene Mirabelli ha voluto concludere la visione del match dalla panchina. Il dirigente ha voluto far sentire la propria presenza a bordocampo alla squadra nei minuti finali. Un gesto che può essere letto anche come un segnale al tecnico Vincenzo Montella, sotto esame nelle prossime partite per confermarsi sulla panchina rossonera.