Milan, Van Bommel: «Pronto a morire per loro»

van Bommel
© foto www.imagephotoagency.it

Mark Van Bommel è stato un grande ex centrocampista del Milan, con i rossoneri ha vinto uno scudetto

Mark Van Bommel è stato uno degli ultimi grandi mediani e centrocampisti del Milan, con la maglia rossonera ha passato un solo anno e mezzo in cui ha vinto uno scudetto e una supercoppa italiana a Pechino contro i cugini dell’Inter. Arrivato in rossonero a metà gennaio del 2011, si fa subito notare facendosi espellere nella trasferta di Catania vinta per 1-2. Il suo acquisto fu fondmanetale per la conquista del diciottesimo e ultimo scudetto della storia, il mediano olandese aiutò Allegri a blindare ulteriormente una difesa composta da due colonne come Nesta e Thiago Silva.

LE LACRIME E LA FAMIGLIA – Di Mark Van Bommel rimarrà impressa una immagine, le lacrime prima dell’ultima partita in casa contro il Novara. Un gesto non da poco per un giocatore che ha vestito quella maglia per una sola stagione  mezza, segno di come quel Milan era spesso un sinonimo di famiglia. Tutti i giocatori avevano un senso di appartenenza incredibile e nello spogliatoio c’era un armonia difficile d trovare in altri ambiente, armonia e senso di appartenenza che escono fuori anche dalle parole drilasciate dall’olandese alla gazzetta dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni: «È uno dei più forti con cui ho giocato. Rino come allenatore sta facendo bene, ma finora ha avuto poca fortuna. Però ha buone idee. Ho lasciato il Milan in lacrime perché è una famiglia: mi è bastato un anno e mezzo per capirlo. I tifosi intuiscono se un giocatore è pronto a morire per la sua squadra: noi eravamo così»